Ci sono quei momenti in cui all’improvviso recuperi frammenti della giovinezza perduta.
Alesi, il re del venerdì!
Era l’alba degli anni Novanta e all’epoca essere ferrarista dentro non era tanto diverso dall’essere ferrarista oggi, 2021.
Non toccavamo mai palla ma nel primo giorno delle prove di un week end da Gran Premio, ecco, Giovannino da Avignone ti piazzava lì un tempone.
E tu sapevi che quasi sicuramente si trattava di una illusione ottica, ma uscivi dal circuito con un sorriso che ti allargava l’anima.
Sono passati trent’anni e non sono pochi, quindi non starò qui a dichiarare che temo, soprattutto per lui!, che il Leclerc terzo nel venerdì catalano, dietro le due Mercedes, somigli vagamente ad Alesi.
La Storia dirà se c’è una piccolissima luce in fondo al tunnel o se quella luce appartiene al treno che sta, una volta ancora, per travolgerci.