Spulciando tra le righe del ribaltone McLaren, sempre pensando alla Gommina di Silverstone, ecco, mi veniva in mente il Modello 101.
Gran Premio di Inghilterra 1990. La vittoria di Prost con la Ferrari, appunto il successo 101 nella storia della Rossa. In contemporanea con l’annuncio dell’addio alle corse del suo compagno di scuderia, il Leone dell’isola di Man. Io adoravo Mansell, ma onestamente nelle esternazioni era un discreto cazzaro. Infatti due mesi dopo si seppe che aveva un accordo con la Williams per la stagione successiva.
Quelli erano tempi in cui la McLaren era la McLaren e non solo perché la guidava Senna. E la Williams era la Williams non solo perché stava per ritrovare Mansell.
Io avevo trent’anni, avevo addosso l’argento (non Mercedes, eh) vivo e mi scontravo (simpaticamente) con la spocchia di tanti colleghi British.
Dico, erano tremendi!
Nel loro modo di ragionare, non c’era spazio per il mito Ferrari. Sotto sotto, non lo capivano. Perché un burbero signore modenese aveva costruito una Leggenda? Come era possibile che dall’Italia (dall’Italia!) fosse venuto qualcosa di buono?
E infatti negli anni d’oro di Schumi te la mettevano giù così: vincete perché vi siete imbottiti di talenti stranieri!
Non hanno cambiato idea. Nemmeno compresero che, nel 2007, lo scandalo della Spy Story, al di là delle conseguenze immediate, era il primo tassello della autodistruzione McLaren. Si erano ridotti a copiare dagli italiani e nel 2008 ebbero addirittura la soddisfazione di un titolo, con una vettura che era sempre un clone. Ma fu l’inizio della fine e non so quanto i ribaltoni annunciati ieri siano forieri di sviluppi positivi, anche se me li auguro e glieli auguro. Magari Andrea Stella, ex di Maranello, promosso a mansioni più importanti, invertirà la tendenza.
Lui, un tecnico italiano.
Vedete, cloggare e cloggari, Gommina o non Gommina sempre dobbiamo rammentare a noi stessi che la Ferrari, anche quando perde!, calamita le invidie.
Figuriamoci quando vince, come Prost 101 nel fulgore della mia ribalda giovinezza.
Gommina o non Gommina…