Breve riflessione su una realtà presumibilmente inevitabile (e non per poco tempo).
I Gran Premi a porte chiuse.
Senza pubblico.
Io non ne ho mai visto uno, in vita mia.
Spero di vederne tanti, da luglio in poi.
Butta così.
Certo la mancanza di folla non inciderà sul rendimento di macchine e piloti.
E da molto molto tempo la F1 è diventata, direi saggiamente data la sua natura, evento televisivo a tutto tondo.
Ma quanto avvertiremo la assenza di colore, rumore, fragore?
Lo sport senza popolo, con sagome di cartone sugli spalti e boati preregistrati sullo sfondo, quanto perde?
Si capisce che la pandemia rende il sacrificio inevitabile ma mi interessa conoscere la vostra opinione in merito.
Le Mans sarebbe Le Mans nel deserto?
E Monza?
E il motomondiale a Misano?