Buona settimana a tutti.
Idealmente viaggiando verso Baku, nel ricordo di una ruotata, riferisco quanto pensano in casa Mercedes.
I Padroni della Formula Uno ibrida ritengono di poter risolvere il Problema, con la maiuscola, nel giro di un paio di Gran Premi. Massimo tre.
La tesi è questa.
Il grande lavoro di James Allison e Aldo Costa, in fase di progettazione della vettura, si è concentrato sulla esasperata “affinazione”, se mi passate il termine, di certi dettagli.
Questa ricerca della perfezione estrema, paragonabile a un colpo di testa di Koulibaly al novantesimo, ha imposto la necessità di non spremere al massimo la power unit. E così si spiegherebbe la presenza Ferrari in prima fila alla fine delle qualifiche.
In pratica in Mercedes la mettono giù così: siamo andati un po’ più piano ma faceva parte del piano, della programmazione, del nostro modo di concepire le cose e le corse.
Se hanno ragione, amen.
Se hanno torto, meglio. Almeno, meglio per un ferrarista come me.