custom logo
Hamilton vince alla Senna, Verstappen si difende da AyrtonLeo Turrini - 14 novembre 2021
Hamilton ha vinto alla Senna e ha fatto bene a mostrare la bandierina del Brasile durante il giro di rientro. Onore al merito, se Lewis si aggiudica le tre gare che restano si laurea campione per l’ottava volta. Quindi Verstappen non può limitarsi a gestire. A me Max è piaciuto tantissimo. Si è difeso in […]

Hamilton ha vinto alla Senna e ha fatto bene a mostrare la bandierina del Brasile durante il giro di rientro.
Onore al merito, se Lewis si aggiudica le tre gare che restano si laurea campione per l’ottava volta.
Quindi Verstappen non può limitarsi a gestire.
A me Max è piaciuto tantissimo. Si è difeso in stile Ayrton. Forse oltre il limite.
Si è difeso, cioè, come un gladiatore contro un rivale che disponeva di un mezzo superiore.
Questo è il più bel mondiale dal 2008 in poi.
Temo possa risolversi al…Var, considerata l’animosità reciproca tra i Duellanti è valutata la campagna denigratoria di Mercedes contro Red Bull e di Red Bull contro Mercedes.
Io non ho la verità in tasca e lascio campo libero ai complottisti, che già delirano su cose tragicamente più serie.
Comunque, come si è visto anche ad Interlagos, la F1 è tornata su livelli di popolarità clamorosi.
Merito di Lewis e Max, due fenomeni.
Della Ferrari mi limito a dire che ha ulteriormente staccato la McLaren nella classifica dei costruttori.
È questo è buono.
Poi ci vuole sempre un binocolo per vedere Mercedes e Red Bull, ma questo è un altro film.