custom logo
F1, ancora 7 domeniche senza GpLeo Turrini - 17 gennaio 2015
Ancora 7 domeniche senza Gp. Sette cose da sapere. 1) L’obiettivo minimo per la Ferrari a Melbourne sarà portare entrambe le macchine nel Q3 del sabato. 2) L’obiettivo massimo, francamente improbabile, è la presenza sul podio. 3) Forse la frase più interessante tra le tante pronunciate da Marchionne in quel di Detroit è grosso modo […]

Ancora 7 domeniche senza Gp.

Sette cose da sapere.

1) L’obiettivo minimo per la Ferrari a Melbourne sarà portare entrambe le macchine nel Q3 del sabato.

2) L’obiettivo massimo, francamente improbabile, è la presenza sul podio.

3) Forse la frase più interessante tra le tante pronunciate da Marchionne in quel di Detroit è grosso modo questa: se nella fase finale della stagione 2015 saremo ancora molto indietro allora non avremo alibi.

4) In settimana a Maranello ci sarà Kimi. Informazioni autorevoli me lo annunciano sveglio, sobrio, bello carico. Va mo là.

5) Come previsto e prevedibile, ovviamente anche la Honda avrà la possibilità di ‘spalmare’ nell’arco della stagione la sua power unit. Non vi sto a spiegare le sottigliezze regolamentari, chi limita cosa e perchè: importante è che si sia capito che era una colossale stupidaggine sabotare, di fatto, un grande costruttore che accetta di tornare in Formula Uno, con l’aria che tira.

6) Sulle prospettive McLaren nell’immediato, continuano a circolare le ipotesi più strampalate e contraddittorie. Ha sempre fatto palo Zoff di testa in mischia. Facciamo che il nuovo team di Alonso è l’incognita più eccitante del 2015, nel senso che a occhio sul rendimento degli altri si sa ragionevolmente abbastanza.

7) A oggi, a Melbourne pole di Rosberg e doppietta Mercedes in gara.