Sapete, le piccole gioie della vita talvolta sbucano all’improvvio.

Da tempo un gruppo di frequentatori di questo ameno luogo si era preso la briga di invitarmi per una serata in compagnia.

Io ho una agenda talmente piena che non assumo mai impegni, per evitare brutte figure postume.

Ma potevo io sottrarmi al piscere di essere sfanculato da Orco, l’opinionista mai sfiorato dal dubbio? O potevo negarmi a domande figlie di una passione sincera, un sentimento che ci rende fratelli a prescindere dalla diversità dei pareri?

Insomma, è stata una piccola grande gioia, questa serata così amabile. Forse non è stata spesa invano, l’emozione minuscola che ha generato questo luogo.

Grazie a chi c’era (e vorrà testimoniarlo qua sotto). Grazie a Max, che ha stilato il testo che trovate qua sotto. E grazie a Mick Schumacher, che ha fatto coincidere la vittoria più bella della sua fresca carriera con il nostro incontro, offrendo pretesto per ulteriori Brindisi.

MAX SCRIPSIT.

un caloroso saluto a tutti. Non so nemmeno io perché mi sia preso la grana di scrivere il report sulla cena cloggara. Sarà colpa dell’entusiasmo. Leo ha chiesto, io mi sono offerto..
Quindi eccoci qui per il resoconto del raduno 2018.

Cominciamo dall inizio. Possono dei Ferraristi non essere sfigati? No. Infatti a scendere un bell’ incidente da bandiera rossa ha bloccato l’ autostrada, tant’è che Andrea l’ organizzatore, è arrivato in ritardo e per ultimo!
A parte il piccolo intoppo siamo arrivati tutti a destinazione. Delegazione cloggara radunata davanti al Museo Ferrari di Maranello. Purtroppo al contrario del 2017 dove la sorte ci fece incontrare Binotto, stavolta non abbiamo visto nessun pezzo da 90 della Squadra, anzi era un sabato tranquillo, sembrava quasi avessero aperto la galleria solo per noi.

Finito il giro al museo, prima di andare a gustare le leccornie di “Mamma Rossella” al Montana, aperitivo in quel di Maranello.
E all’ aperitivo è comparso il Nume, che dopo aver tirato le orecchie al buon Orco, si è prestato ad una sessione live di domande e risposte.
Sembrava di stare a chiacchierare di F1 con un amico di tutti i giorni, fra una rivelazione ed un’altra il tempo è volato via, l’oretta che doveva dedicarci prima di tornare dalla Famiglia è quasi raddoppiata e noi siamo felicemente arrivati in ritardo al ristorante.

Cosa ci ha raccontato il Nume? Ehhhh…Non si può dire! Dovete partecipare!
Però posso dirvi che Orco mi ha regalato un modellino e che Leo mi ha autografato la confezione. Ora posso ritirarmi dal quizzone. Giocavo solo per quello!
Non posso dimenticarmi di Emiliano e lo ringrazio a nome di tutti per la bella iniziativa a premi che ha regalato a 3 cloggari fortunati estratti a sorte, altrettanti dipinti a tema F1 fatti da suo fratello. Credo di non avere scordato nulla di importante..Ah no ecco una cosa la scordavo! La nostra cloggara Elena e le consorti di cloggari presenti sono delle gran belle ragazze…siamo davvero fortunati !

Grazie di tutto Leo, grazie ai cloggari che hanno partecipato a questa bella giornata.

Max.