Ancora risposte e ancora grazie a tutti.

@luke71. Tieni presente che all’epoca di Imola82 io ero un ragazzo, anche se scrivevo già sui giornali. Quello che so mi è stato raccontato da chi era in Ferrari allora. In breve, le cose andarono così: Villeneuve era amicissimo di Pironi e si sentì tradito. Andò dal Vecchio ma Enzo gli disse: da ex pilota ti capisco, ma come costruttore le mie macchine a Imola hanno fatto doppietta e non posso rimproverare Didier per aver voluto vincere. Dopo quel colloquio, qualunque tentativo di aggiustare le cose fu respinto da Gilles, che non volle nemmeno parlare con il compagno. La tragedia di Zolder fece calare il sipario che, con il senno di poi, fu gestita in modo molto discutibile, secondo me.
@dievel. Tra i piloti italiani, Alboreto avrebbe meritato un mondiale. A De Angelis mancò il tempo. Patrese e Trulli sono stati molto sottovalutati. Modena aveva un talento enorme ma fece scelte di vita diverse.
@formulaferrari. La mia griglia “storica” era un gioco e mi fa piacere mi abbia incuriosito tanto, è finita pure su Wikipedia! Rispetto ad allora, porterei più avanti Hamilton.
@ugolini. Hai ragione, è strano che, almeno in F1, non ci sia ancora stata una donna piloti a livello top. Tra l’altro grazie alle nuove tecnologie lo sforzo “muscolare” richiesto a chi guida è diminuito (pensa solo al cambio di una volta). Francamente, una risposta non ce l’ho.
@parabolica. Escludo che Montezemolo possa aver offerto ruoli a Briatore, a maggior ragione dopo Singapore 2009. Sulla copisteria della spy story 2007, ho sempre pensato, senza prove eh, che fosse una copertura a tutela di…Lord Voldemort. A pensar male si fa peccato, ma a mettere insieme i tasselli forse…
@red devil. Beh, anche io sto invecchiando aspettando un mondiale Ferrari…
@gian79. Di Kimi Antonelli mi hanno detto cose magnifiche. Di sicuro ha un bel nome.
@pask7. La Ferrari ha fatto un investimento su Leclerc e dopo l’anno in Alfa non aveva senso aspettare ancora. Era pronto e lo ha dimostrato. Il resto è speculazione. E lo dico io che, notoriamente, sono un raikkoniano doc.
@adrianov. Ayrton mi aveva detto che avrebbe sicuramente guidato la Ferrari prima di chiudere carriera. Ma lo diceva a tutti, eh. Credo che pensasse di arrivare a Maranello nel 1996. Il destino volle diversamente.
@sv. Marchionne l’ho conosciuto poco a poco. Il ricordo più intenso è il suo ultimo Natale con i giornalisti, dicembre 2017. Io dovevo andar via in anticipo perché mia madre compiva 90 anni. Lui mi mise una mano sulla spalla e disse: però prima facciamo un selfie, così lo mostra a sua madre, me la saluti e le dica che non dovrà aspettare i cento e neanche i novantacinque per ammirare la Rossa mondiale.La foto con il cellulare ce la scattò Mattia Binotto. È stato il nostro ultimo incontro e quando ci ripenso mi commuovo.
@gian79. Tra i nuovi drivers Leclerc e Verstappen sono già consacrati. Tra gli altri, Norris mi piace e vorrei vedere Russell su una monoposto più competitiva.
@luke71. Come romanzo ti consiglio l’ultimo di Richard Harris, quello di Enigma e Fatherland, sul caso Dreyfus. Splendido.
@frankbosone. I cambi di regolamenti si prestano sempre ad interpretazioni contrastanti. Non bisogna averne paura. Solo, mi piacerebbe che chi scrive le norme tenesse conto anche degli interessi del pubblico.
@tega. Gli inglesi non amano la Ferrari perché la invidiano. Ma sotto sotto la ammirano. Non è questione di complotti ma di equilibri di potere. Dopo di che stai tranquillo che se a Maranello confezionano l’auto migliore il mondiale si vince, era Schumi docet.
@pribolo. Alla Rossa mondiale 2020 assegno un trenta per cento di probabilità. Sul budget cap la norma ha un senso ma dipende sempre da chi poi controlla l’applicazione di certe regole…
@urukuay. Grazie per esserti risposto da solo, sei sempre inimitabile.
@giamps. Se con “barare” ti riferisci (immagino) alla esternazione di Verstappen, beh, ripeto che non sempre il talento di guida si accompagna all’intelligenza.
@mantovani. Mansell era un tipo decisamente originale. Ma adorabile. Un giorno era nella sua residenza nel modenese e si annoiava perché i test spettavano a Berger. Ma Gerardone ebbe un problema e da Fiorano si misero a cercare Nigel. Invano. Non esistevano ancora i telefonini e Mansell aveva chiesto al contadino della residenza se poteva sostituirlo sulla falciatrice a quattro ruote. Taglio’ l’erba fino a sera e la Ferrari rimase ferma al box fioranese.
@alex. Tenere le gomme 2019 anche nel 2020 toglie ogni alibi pneumatico alla Ferrari, che ha condiviso la scelta.
@charles16. A Maranello non hanno ancora trovato le risposte sperate al simulatore e in galleria del vento.
@carlo27. Ciao amico caro. Eh, se la F1 attuale ti fa schifo, che posso dirti? A me invece non dispiace, sia pure fra tante perplessità. Però non pretendo di convincerti.
@schuberth. Il budget cap nella NBA americana funziona ma la’ i controlli sono severissimi. In F1, non so.
@stefano roli. Fratello, Walter Villa lo adoravo. Il pilota di una volta, come dici tu, non lo vedremo più, perché è cambiata enormemente la tecnologia. Pensa alle vetture con pieno e senza cambi gomme e con il cambio manuale. Chi le guiderebbe, oggi?