Sarà meglio annullare altri impegni.

Domenica 25 febbraio.

Dico, manca un niente.

Filming day della Ferrari.

A Barcellona.

100 chilometri di fuoco.

E’ un peccato che le strampalate norme varate dalla Fia abbiano azzerato quei pomeriggi dedicati ai sospiri sul ponte di Fiorano.

Una volta Schumi girò con una monoposto nera al carbonio!

E un’altra volta stavo nel panico perchè una Rossa nuova nuova manco si accendeva e mio fratello si era preso un giorno di ferie dall’ospedale (è un gran medico) e mi diceva: ma che cazzo di mestiere è il tuo, un giorno intero ad aspettare che una macchina si metta in moto e comunque questi tuoi amichetti (c’era già Montezemolo a Maranello) al massimo vinceranno a tre sette col morto.

Adesso minaccia di sottopormi a TSO immediato se non la smetto di tifare Kimi.

Fratelli coltelli.

A livello globale, nel Millennio di troppo, si sono inventati il Filming Day e via che andiamo. Ovviamente in cento chilometri non capisci una beata mazza, ma stavolta ho la fondata speranza che la vettura la accenderanno.

La accenderanno?