custom logo
10 top drivers per la F75Leo Turrini - 1 febbraio 2022
In attesa di dire la mia sulle prospettive della F75, la nuova Ferrari da Gp, segnalo quanto segue. Il sito di Autosport ha messo in fila i dieci migliori drivers della Rossa sulle macchine di F1. Questa è la graduatoria di Autosport. Decimo Prost. Nono Hawthorn. Ottavo Raikkonen. Settimo Fangio. Sesto Gilles. Quinto Alonso. Quarto […]

In attesa di dire la mia sulle prospettive della F75, la nuova Ferrari da Gp, segnalo quanto segue.
Il sito di Autosport ha messo in fila i dieci migliori drivers della Rossa sulle macchine di F1.
Questa è la graduatoria di Autosport.
Decimo Prost.
Nono Hawthorn.
Ottavo Raikkonen.
Settimo Fangio.
Sesto Gilles.
Quinto Alonso.
Quarto Surtees.
Terzo Ascari.
Secondo Lauda.
Primo Schumi.
Di seguito la mia classifica, fermo restando che faccio fatica (ma generazionalmente vale un po’ per tutti, ormai) a giudicare chi ho solo sentito nominare o magari intravisto in seppiati filmati d’epoca.
Ad ogni modo, l’argomento mi stuzzica e magari, aspettando la F75, il giochino piacerà anche a voi.
Decimo Michele Alboreto, esticazzi.
Nono Mario Andretti, fanculo alle statistiche, è un insulto della storia che il titolo l’abbia vinto con la Lotus ma la pole di Monza82 ripieno di tortelloni, Lambrusco e nocino te la raccomando.
Ottavo Fangio, anche se stava sulle scatole al Vecchio.
Settimo Prost, se nel 1990 al muretto ci fossi stato io mica finiva così, giuro.
Sesto Surtees, perché girala e prillala come ti pare, diceva mia nonna, ma se c’è stato un solo essere umano capace di vincere il mondiale con il top delle moto e il top delle auto, insomma, ti togli il cappello e stop.
Quinto Kimi, da solo e con la squadra di mondiali ne ha vinti tre nei primi due anni. Apres Moi le deluge, più o meno.
Quarto Ciccio Ascari, ricordo come ne parlava mio padre, che nel 1953 aveva trent’anni. Noi non c’eravamo, chi c’era aveva ancora addosso ferite e umiliazioni della guerra, credo non potremo mai capire.
Terzo Gilles, importa sega che non abbia vinto mai un titolo.
Secondo Lauda, ma solo perché mi sono imposto di evitare l’ex aequo.
Primo Schumi, tanto che te lo dico a fare?