La malattia da pneumococco è un’infezione causata dallo streptococco pneumoniae, batterio detto comunemente pneumococco o diplococco. Sebbene esistano più di cento sierotipi diversi di streptococco pneumoniae, sono relativamente pochi quelli responsabili della maggior parte delle infezioni, tra cui le classiche polmoniti, otiti e sinusiti.

 

“Sappiamo che questo batterio, soprattutto in particolari fasce di età, può causare infezioni molto severe quali meningiti e sepsi, ma anche frequentemente causa di otiti, polmoniti e altre patologie”, ha dichiarato Antonio D’Avino, Presidente Fimp, Federazione Italiana Medici Pediatri. “Ecco perché ai genitori raccomandiamo sempre di seguire le indicazioni del calendario vaccinale dove la vaccinazione contro lo pneumococco è regolarmente associata alla vaccinazione per l’esavalente a partire dal secondo mese di vita”.

 

La Commissione Europea ha approvato l’estensione di indicazione per il vaccino coniugato anti-pneumococco 15-valente che include l’immunizzazione attiva e la prevenzione da malattie invasive, infezione polmonare e otite media acuta causate da streptococcus pneumoniae ai neonati, bambini e adolescenti di età compresa tra 6 settimane e meno di 18 anni. L’indicazione vale anche per l’immunizzazione attiva, prevenzione delle malattie invasive e dell’infezione polmonare causata in soggetti adulti di età pari o superiore a 18 anni. MSD produce anche un vaccino polisaccaridico anti-pneumococco 23-valente, che offre la più ampia copertura sierotipica, e che quest’anno si è aggiudicato il Prix Galien grazie a dati eccellenti di Real World Evidence.