Foto: blickwinkel / Alamy
Foto: blickwinkel / Alamy
L'adagio popolare dice che siamo ciò che mangiamo. Di conseguenza, se ci nutriamo con cibi sani e salutari, avremo solo da guadagnarci. Tanto meglio se sono pure gustosi e si prestano a essere inseriti in numerose ricette. Prendiamo ad esempio il caso dello zenzero, una pianta il cui rizoma (cioè la parte carnosa delle radici) è un gustoso toccasana.

FA BENE ALLA SALUTE
Numerosi studi scientifici hanno analizzato le proprietà benefiche dello zenzero e oggi molti danno per acquisite le sue proprietà infiammatorie e antiossidanti, la capacità di stimolare la digestione e di combattere il senso di nausea e il vomito. Ricercatori tailandesi sostengono inoltre che esiste un legame tra il suo consumo e l'aumento delle capacità cognitive: sebbene siano in corso ulteriori esperimenti per confermare questa ipotesi, già solo i benefici acquisiti bastano per incoraggiare l'inserimento dello zenzero nella nostra dieta.

INSIEME ALLE VERDURE
Tagliato a fettine oppure grattugiato, un po' di zenzero aggiunge sapore ai piatti a base di verdure e legumi. La tradizione culinaria indocinese lo utilizza spesso nelle zuppe o anche nei piatti che uniscono differenti verdure tagliate a dadini e poi cotte al forno oppure nella pentola wok.

UTILIZZATO NEI DOLCI
Ricetta classica dei paesi anglofoni, il pan di zenzero si prepara con zenzero, cannella, chiodi di garofano e noce moscata: è un dolce speziato, che si accompagna perfettamente a una tazza di tè. I più arditi, in fatto di sapori, possono anche assaggiare lo zenzero candito, che si ottiene tagliando a fettine il rizoma, facendolo ammorbidire in acqua e aggiungendo zucchero di canna.

IN VERSIONE VEGETARIANA
Una delle ricette che più spesso ricorrono, quando parliamo di cucina vegetariana, è quella che utilizza i cubetti di tofu marinati in acqua salata. Cotti in padella con un pizzico d'olio e zenzero in polvere, possono poi essere utilizzati come base di uno spiedino che alterni pezzi di tofu e olive verdi o nere.