Il nuovo cuoco lavorerà nelle cucine reali - Foto: Portra/iStock
Il nuovo cuoco lavorerà nelle cucine reali - Foto: Portra/iStock
La Regina ha bisogno un nuovo sous chef (ovvero l'assistente del capocuoco). E nel Regno Unito, anche la ricerca di un cuoco per le cucine reali funziona come quella di un addetto alla friggitrice di un fast food: con la pubblicazione dell'offerta di lavoro online. Potete consultarla sul sito ufficiale della Royal Household, l'azienda che garantisce il funzionamento di tutte le attività e delle proprietà della corona.

COME CANDIDARSI PER IL LAVORO
Si tratta di un lavoro a tempo indeterminato che richiede un impegno di cinque giorni alla settimana, con 33 giorni di ferie all'anno e in più la possibilità di scegliere un'opzione con vitto e alloggio inclusi (che comporta però una limata al salario). Lo stipendio è definito "competitivo", ma la cifra esatta non è specificata: la scopriranno i candidati che arriveranno alle selezioni finali.

Per provare ad aggiudicarsi la posizione aperta, basta inviare la propria candidatura entro il 18 ottobre direttamente dal sito. E la cosa interessante è che, stando all'offerta, non ci sono restrizioni di nazionalità: in teoria sono ben accetti aspiranti cuochi di tutto il mondo. Se avete le carte in regola, fatevi sotto.

I REQUISITI DEL SOUS CHEF REALE
Il nuovo sous chef si unirà alla brigata delle cucine reali, lavorando di stanza a Buckingham Palace ma spostandosi anche negli altri palazzi e castelli della corona in base alle necessità. Avrà il compito di contribuire alla preparazione di manicaretti adeguati ai palati della Royal Family e dei suoi ospiti, di elaborare piatti per gli eventi ufficiali e di aiutare nell'approvvigionamento e nella gestione delle scorte.

Astenersi però chef autodidatti o con esperienze in trattorie di seconda fila: bisogna garantire una comprovata esperienza nella ristorazione di alto livello, ampia conoscenza del settore e dimestichezza con la cucina francese, perché in certi ambienti ci si aspetta quella e niente di meno. E astenersi anche candidati timidi: servono capacità di comando, organizzazione del lavoro, comunicazione e collaborazione con i colleghi. Così vuole la Regina.


Leggi anche:
- Il nuovo piatto preferito della regina Elisabetta viene dai Caraibi
- Il vino di Pink e delle altre star del cinema e della musica
- Il miglior bar del mondo vince il premio… e chiude i battenti