Ryan Reynolds con il suo gin - Foto: ufficio stampa/www.aviationgin.com
Ryan Reynolds con il suo gin - Foto: ufficio stampa/www.aviationgin.com

Los Angeles, 23 maggio 2018 - "È senza dubbio il gin più buono del mondo": parola di Ryan Reynolds, che dopo aver provato l'Aviation Gin ne è rimasto così entusiasta da comprarsi non una scorta di bottiglie, ma direttamente l'azienda, di cui è alla guida da febbraio 2018. Reynolds si è aggiunto così al novero delle star di Hollywood e della musica che si sono lanciate nel business dei distillati, spinti da un blend di passione e spirito imprenditoriale.

I WHISKY DELLE CELEBRITY
La star dell'hip hop Drake ha presentato due anni fa il suo 'Virginia Black Decadent American Whiskey', un bourbon invecchiato che sta piacendo molto anche alla critica. Addirittura Bob Dylan ha collaborato alla creazione di una linea di distillati, battezzati Heaven's Door (e come altro): lo Straight Tennessee Bourbon, il Double Barrel Whiskey e lo Straight Rye Whiskey, le cui bottiglie sono decorate con le sculture di ferro dell'artista. David Beckham ha, invece, puntato su un prodotto distintamente inglese o meglio, scozzese: l'Haig Club, che nasce negli alambicchi di una delle più antiche distillerie di whisky single grain della regione.

I TEQUILA DEI FAMOSI
Quando George Clooney e due amici fondarono la Casamigos, nel 2013, avevano intenzione solo di creare un distillato di loro gusto, e solo per la loro cerchia, ma il tequila riscosse un tale successo da diventare un affare vero, tanto che nel 2017 vendettero la compagnia per un miliardo di dollari. Justin Timberlake si è affiancato al marchio Casa Sauza firmando la Sauza 901, un morbido tequila a tripla distillazione. E passando dal pop al rock duro, ecco 'Thundestruck': il tequila degli AC/DC, ovviamente.

LA VODKA E I COGNAC DEI VIP
Nel portafoglio di investimenti di Jay-Z c'è anche la partecipazione alla nascita e al successo del cognac D'Ussé, distillato dalla secolare casa francese Château de Cognac. Channing Tatum è invece il proprietario, oltre che il testimonial in prima persona, della Born and Bred Vodka, creata in una distilleria a conduzione familiare "con le migliori patate degli Stati Uniti" (che per la cronaca sarebbero quelle dell'Idaho). Ma se Tatum ha lanciato la sua vodka l'anno scorso, Dan Aykroyd c'era già arrivato da tempo: la Crystal Head, con la sua iconica bottiglia a forma di teschio, è in circolazione ormai da un decennio.


Leggi anche:
- Whisky orientali, ecco il trend del 2018
- II lecca lecca al gusto Prosecco di Starbucks
- Matrimonio Harry e Meghan, ecco il 'royal' whisky