Foto: LauriPatterson/iStock
Foto: LauriPatterson/iStock
Nel corso del weekend è stata ufficialmente incoronata la migliore pizzeria d'Italia: si tratta di 'Pepe in Grani', situata a Caiazzo, comune immerso nella campagna del casertano e raggiungibile lasciandosi Caserta alle spalle e percorrendo poco meno di venti chilometri in direzione nord. Il resto del podio premia la tradizione partenopea: al secondo posto abbiamo 'Gino Sorbillo' di Napoli e al terzo 'Francesco & Salvatore Salvo' di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli.

LA CLASSIFICA DELLE MIGLIORI PIZZERIE
La classifica è stata stilata '50 Top Pizza', la prima guida online interamente dedicata alle pizzerie italiane. Dopo aver assaggiato e degustato, gli esperti si sono pressi l'onere e l'onore di stabilire una graduatoria: al di là del podio, si conferma l'eccellenza della Campania, che vanta diciannove pizzerie tra le migliori cinquanta d'Italia. A seguire: il Lazio (sei pizzerie), la Toscana (cinque), Lombardia ed Emilia Romagna (quattro), poi il nutrito gruppo a quota due, con Puglia, Sicilia, Abruzzo e Trentino Alto Adige e Veneto (le cui due pizzerie sono entrambe posizionate tra le prime dieci dello Stivale). Infine, abbiamo Piemonte e Basilicata con un locale a testa.

LA TOP 10 DELLE PIZZERIE
1) Pepe In Grani – Caiazzo (CE), Campania
2) Gino Sorbillo ai Tribunali – Napoli, Campania
3) Francesco & Salvatore Salvo - San Giorgio a Cremano (NA), Campania
4) Pizzaria La Notizia 94 – Napoli, Campania
5) I Tigli - San Bonifacio (VR), Veneto
6) I Masanielli – Caserta, Campania
7) Concettina Ai Tre Santi – Napoli, Campania
8) 50 Kalò - Napoli , Campania
9) La Gatta Mangiona – Roma, Lazio
10) Saporè - San Martino Buon Albergo (VR), Veneto

PEPE IN GRANI NON È UN COLPO DI SCENA
La concorrenza era agguerrita, ma a conti fatti la presenza di 'Pepe in Grani' in vetta alla classifica non sorprende: già nel 2016 era stata incoronata come migliore pizzeria al mondo dagli esperti della pubblicazione inglese Where to Eat Pizza. Merito di materie prime attentamente selezionate, con predilezione per quelle a chilometro zero, e preparate con maestria.

Leggi anche:
- Vini bianchi per l'estate: Vette di San Leonardo
- Vini per l'estate: i bianchi di Feudi di San Gregorio
- Vini per l'estate: i bianchi di Moser (il ciclista)