Foto: account Twitter ufficiale di Berry Bros. & Rudd
Foto: account Twitter ufficiale di Berry Bros. & Rudd
Gli amanti dei distillati inglesi sono forse incappati nel London Dry Gin di Berry Bros. & Rudd, conosciuto anche con il nome Berrys' Best Gin. Diciamo “forse” perché dal 2014 non veniva più prodotto e di conseguenza era diventato sempre più difficile da trovare. Adesso invece, dopo una pausa di quattro anni, è tornato sul mercato.

COS'È UN LONDON DRY GIN

London Dry Gin è un nome che identifica un tipo di gin prodotto solo con ingredienti naturali e senza l'aggiunta di aromi o di coloranti dopo il processo di distillazione. È concessa un'eccezione riguardante minuscole quantità di zucchero, ma senza poter alterare la caratteristica nota secca di questi spiriti. Il London Dry Gin nasce nel 1742 ad opera di Alexander Gordon e rappresenta un momento fondamentale nell'appropriazione britannica del distillato olandese (più dolce) che è all'origine del gin.

IL GIN BERRY BROS. & RUDD
Nel 1698, anno della sua nascita, Berry Bros. & Rudd è un piccolo negozio di caffè: nel corso dei decenni si espande, aumenta l'offerta e diventa una realtà a livello globale. È così che, nel 1909, nasce il London Dry Gin di Berry Bros. & Rudd, caratterizzato da evidenti note di ginepro, semi di coriandolo, radice di angelica e santoreggia montana. È un distillato equilibrato, complesso e morbido, che conquista estimatori in patria come all'estero. La nuova produzione, quella che segue i quattro anni di assenza, riproduce la ricetta originale degli anni Cinquanta ed è stata salutata con entusiasmo dagli esperti di settore, che la consigliano soprattutto come ingrediente di uno dei cocktail più amati, il Gin Tonic.

Leggi anche:
- Vini dalla Romania, l'ancora di salvezza per i bevitori?
- L'irish whiskey speciale per la festa di San Patrizio
- C'è una grappa fatta come il brandy, più o meno