Foto: Mendelewski/iStock
Foto: Mendelewski/iStock

Google ha annunciato la prossima introduzione di un nuovo servizio, che ci consentirà di sapere se c'è coda presso il ristorante o la pizzeria dove vogliamo mangiare e anche quanto dovremo aspettare prima di poterci sedere al tavolo. Insomma, se prima era necessario telefonare e chiedere informazioni, ora basta collegarsi alla Rete.

GOOGLE E LA CODA AL RISTORANTE
L'idea è di inserire questa nuova funzione all'interno dell'applicazione Maps e anche nei risultati che si ottengono dopo aver interrogato il motore di ricerca. Una volta trovato il locale che ci interessa, potremo visualizzare tra le altre informazioni (indirizzo, numero di telefono, eccetera) anche una stima dei tempi di attesa nell'orario in cui vogliamo mangiare, ma anche scorrere velocemente i dati relativi alle possibili file in altri giorni o altre ore.

COME FA GOOGLE A OTTENERE QUESTE INFORMAZIONI?
Si tratta di stime, non è che Google sia in grado di sapere quante persone sono davvero in coda in un determinato momento, come se per esempio potesse contarle sfruttando una telecamera apposita. Le informazioni che Mountain View fornisce arrivano incrociando la geolocalizzazione e i big data: un algoritmo raccoglie le indicazioni (relative a un determinato ristorante) che gli utenti hanno lasciato in Rete per il semplice fatto di possedere uno smartphone e di essere connessi ai servizi di Google. Partendo da questa massa di dati viene elaborato un grafico per stimare il numero dei clienti nel corso del tempo e le ricorsività legate ai medesimi giorni della settimana, ma anche ai periodi dell'anno, perché ad esempio un locale può essere frequentato molto d'estate e poco d'inverno. Insomma, è un po' come conoscere quali sono le giornate con il bollino rosso durante le vacanze estive, solo che in questo caso i dati sono infinitamente più capillari.

Leggi anche:
- World of Warcraft: ecco il plastico da Guinness / VIDEO
- C'è un reality show giapponese in cui non accade nulla
- Vuoi fare un tour virtuale di una nave affondata?