Il sogno di chi ha le voglie notturne e di chi lavora fino a tardi e non riesce mai a fare la spesa: il distributore automatico di carne aperto 24 ore su 24, per togliersi lo sfizio di una succulenta bistecca a qualunque ora. Lo ha aperto – anzi, ne ha aperti due – la macelleria di carni bio Applestone Meat Company, nello stato di New York, USA, e a quanto pare i clienti stanno apprezzando moltissimo.



TUTTA LA CARNE CHE VUOI
I distributori di Applestone Meat Company non somigliano a quelli di snack un po' tristi che siamo abituati a vedere in ufficio o in stazione: il punto vendita principale nel paese di Stone Ridge (il secondo è più piccolo) è composto da ben quattro vetrine. Ognuna è dedicata a una tipologia specifica: manzo, agnello, maiale e salsicce; in totale contengono 150 tagli e vengono rifornite tutti i giorni.

La carne è refrigerata in modo da conservarsi al meglio e non resta comunque mai più di una settimana nel distributore, garantendone la freschezza e qualche giorno in più di stagionatura che migliora gusto e tenerezza.



SOLO CARNE BIO, PER TUTTI
Il proprietario dell'azienda, Joshua Applestone, è una sorta di pioniere della carne sana e "consapevole": già all'inizio degli anni Duemila aveva aperto il suo primo negozio specializzato in carni da animali allevati localmente, con metodi bio e nutriti solo con erba, senza antibiotici e ormoni. Una formula che ha ispirato numerosi altri piccoli rivenditori in giro per gli Stati Uniti, che hanno dando vita a un'alternativa alle logiche dell'allevamento e della distribuzione industriali.

I distributori 24 ore su 24 gli permettono di risparmiare sui costi di gestione di un punto vendita classico e di proporre così la sua carne selezionata a prezzi accessibili. Stando a quanto Joshua ha rivelato in un articolo su Bloomberg, il solo punto di Stone Ridge vende oltre 1300 chili di bistecche, hamburger e salsicce ogni settimana. Un successo che lo ha incoraggiato a pensare in grande: sta facendo sviluppare distributori da mille pezzi, che saranno installati in altre città della zona e nel 2019 anche a New York.


Leggi anche:
- Questo è il pub più bello d'Inghilterra
- Dal rap alla cucina: il libro di ricette di Snoop Dogg
- Dove sono i 50 ristoranti stellati più economici del mondo