Clean eating significa letteralmente un'alimentazione pulita, sana, salutare. Spesso per mancanza di tempo, per pigrizia o per poca voglia di cucinare ci ritroviamo a consumare prodotti già pronti e moltissime preparazioni industriali: così, senza che nemmeno ce ne accorgiamo, ingurgitiamo zuccheri, sale, conservanti e coloranti in eccesso. Per la nostra salute sarebbe bene tornare a una cucina naturale, che segua il ritmo delle stagioni e soprattutto il nostro. Cominciare a mangiare meglio per stare meglio e vivere meglio: ecco come.

FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE

Al supermercato, scegliete la frutta e la verdura di stagione, senza esagerare. Bastano poche tipologie di vegetali per variare e sperimentare in cucina. Se vi è possibile, comprate al mercato di zona, per privilegiare il consumo e la produzione locale.

ATTENZIONE AL SALE
Spesso non ce ne rendiamo conto o non lo sappiamo, ma i prodotti in scatola o congelati già contengono del sale, oltre che aromi artificiali e conservanti. Invece di comprare il minestrone in busta, dedicate qualche ora per farlo voi; poi conservate l'eccedenza in freezer.

ATTENZIONE ALLO ZUCCHERO
Vale lo stesso discorso fatto per il sale: nelle bibite gassate, ma anche nelle conserve di pomodoro già pronte, è già presente una dose massiccia di zucchero. Fate attenzione a non eccedere nel consumo delle prime e, per quanto riguarda i sughi, evitate quelli già pronti a favore di quelli fatti in casa, se potete.

PAUSA PRANZO
Se a mezzogiorno, fate la pausa pranzo in ufficio, evitate di rifocillarvi alle macchinette, ma portatevi il pasto da casa, magari cucinato la sera prima. Se preferite il ristorante o la mensa, evitate cibi troppo elaborati e puntate su un pasto leggero, all'insegna della stagionalità, prendendovi tutto il tempo necessario per gustarvi il cibo in tranquillità, favorendo la digestione.

BEVETE MOLTO
L'importanza di un'idratazione corretta è ormai cosa risaputa: bere i canonici 2 litri di acqua al giorno aiuta a eliminare le tossine e a depurare il corpo. Se non vi piace l'acqua, potete optare su infusi di fiori, tè e tisane o bevande a base di orzo o avena. Evitate però acquistare bibite gassate e succhi di frutta industriali.

Leggi anche:
- 5 alimenti che aiutano a depurarsi
- I cibi ipocalorici che aiutano a perdere peso
- Gli usi alternativi del miele