Una nuova arrivata si aggiunge alla ristretta famiglia delle birre trappiste: la Tynt Meadow, prodotta nell'abbazia Mount Saint Bernard, nella contea del Leicestershire a nord di Londra. Si tratta di un evento storico nel mondo delle birre: contando anche questa, le trappiste sono solo dodici in tutto il mondo. Il debutto ufficiale della Tynt Meadow è fissato al 9 luglio, quando saranno messe in vendita le prime bottiglie (grazie al distributore James Clay).

LE REGOLE DELLE BIRRE TRAPPISTE
Perché una birra possa essere considerata trappista deve rispondere a tre requisiti: deve essere prodotta all'interno delle mura di un monastero dell'ordine dei cistercensi della stretta osservanza (i trappisti, appunto), o nei dintorni ma sotto la loro supervisione; il birrificio non deve essere l'attività principale del monastero, e non deve essere a scopo di lucro, ma finalizzato al sostentamento del monastero e alla beneficenza.

Prima dell'aggiunta di Mount Saint Bernard, erano solo undici i monasteri che potevano applicare alle loro birre la dicitura "autentico prodotto trappista": sei in Belgio (Chimay, Rochefort, Westmalle, Orval, Westvleteren, Achelse Kluis), due nei Paesi Bassi (De Koningshoeven che produce La Trappe e Maria Toevlucht che produce la Zundert), uno in Austria (Stift Engelszell), uno negli Stati Uniti (St. Joseph's Abbey che produce la Spencer) e uno anche in Italia, l'abbazia delle Tre Fontane.

Le trappiste non vanno quindi confuse con le cosiddette birre d'abbazia, un appellativo che indica una certa tipologia di birra che però non viene prodotta nei monasteri, ma in birrifici commerciali.

LA TRAPPISTA INGLESE
I monaci dell'abbazia Mount Saint Bernard hanno deciso di puntare sulla birra dopo aver abbandonato il lavoro nei campi che svolgevano in precedenza, che non dava più risultati economici soddisfacenti. Sono quindi andati a studiare tecniche e tradizioni dai colleghi cistercensi nel Vecchio Continente e hanno raccolto i consigli dei birrifici inglesi della zona.

Dopo una lunga fase di sperimentazione con un piccolo kit domestico, nel 2017 hanno installato gli impianti per la produzione su larga scala e adesso sono pronti a presentare la loro prima birra, la Tynt Meadow. Il nome fa riferimento al luogo dove i monaci si insediarono in queste terre due secoli fa.

La Tynt Meadow è una birra a doppia fermentazione ricca, intensa e ad alta gradazione alcolica, come da tradizione trappista, ma è una ale scura di scuola tipicamente inglese, prodotta con orzo, luppolo e lievito locali.


Leggi anche:
- Per i Mondiali di calcio in Russia arriva il caviale alla birra
- Puoi mangiare come un astronauta mentre voli in aereo
- Che cos'è il caffè all'azoto e dove berlo in Italia