La gratitudine è associata a sentimenti di grande felicità, così come alla salute fisica e mentale. Infatti, aiuta le persone a provare emozioni positive, assaporare belle esperienze, migliorare la salute, favorire la conciliazione in momenti di conflitto e costruire forti relazioni.

TUTTI I BENEFICI DELLA GRATITUDINE
I benefici della gratitudine influiscono positivamente anche sulla carriera e sulla quotidianità: lo riporta Forbes, citando lo studio di Bersin&Associates, che le aziende che “eccellono nel riconoscimento dei lavoratori” sono 12 volte più propense a ottenere rilevanti risultati di business. A livello psicofisico, invece, il Washington Post riporta le scoperte del ricercatore Robert Emmons dell’University of California, il quale ha compilato una lista di fattori benefici sulla mente e sul corpo causati dalla gratitudine consapevole: nel dettaglio, praticare gratitudine abbassa i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, del 23%, riduce del 7% i sintomi di infiammazione nei pazienti con insufficienza cardiaca, combatte la depressione, diminuisce la pressione sanguigna e migliora la qualità del sonno. Per essere efficace, però, la gratitudine dev'essere coltivata ogni giorno: ecco alcuni consigli dispensati da Marina Osnaghi, prima master certified coach in Italia.

PRENDETEVI IL TEMPO PER ESSERE GRATI

Durante la giornata trovate 5 minuti tranquilli, magari mentre bevete il caffè o vi mettete il rossetto, per pensare a qualcosa o qualcuno da ringraziare. Per esempio, il barista che vi ha fatto il caffè, la gentilezza di uno sconosciuto o vostra moglie/marito che vi ha preparato la colazione.

L’ARTE DELLE LISTE POSITIVE

La sera fate l’elenco delle cose che vi sono accadute nella giornata. Scrivere aiuta molto: dopo aver diviso il foglio in due, su un lato annotate ciò che è stato positivo e sull’altro ciò che poteva andare meglio. Questo esercizio serve molto a equilibrare i propri approcci mentali alla vita.

SCRIVETE E RILEGGETE IL DIARIO DELLA FELICITÀ
Scegliete un quadernetto tascabile che abbia copertina e consistenza piacevoli. Annotate tutto ciò che di positivo e bello osservate o vivete nella giornata. Anche le cose belle che accadono agli altri sono fonte di gratitudine. Abituatevi a rileggere il diario ogni volta che potete: riscoprirete una serie di cose positive.

PRATICATE LO YOGA

La sera prima di addormentarvi, sdraiatevi comodamente nel letto e svolgete un semplice esercizio yoga che rilassa e aumenta il senso di gratitudine. Inspirando e pensando complessivamente al vostro corpo, dite “ti amo” verso voi stessi. Espirando, dite “grazie” pensando a una parte del corpo specifica, per aver lavorato e funzionato per voi.

L’INVENTARIO DELLE BUONE COSE
Una volta alla settimana, un semplice esercizio: l’inventario delle cose buone. Il weekend è il momento migliore, lo si può fare da soli o anche a tavola, con figli e coniuge come se fosse un gioco fatto insieme: cosa avete fatto di piacevole questa settimana? Cosa vi rende fortunati? Cosa è andato a buon fine?

SIATE GRATI PER IL SUCCESSO

Alla fine di un progetto, ringraziate il collaboratore che vi ha aiutati nel successo, il gruppo che vi ha assistiti, voi stessi per essere arrivati fino in fondo. Come durante la Notte degli Oscar, quando l’attore ringrazia tutti quelli che hanno partecipato alla riuscita del film.

RINGRAZIATE A PAROLE
Comunicate verbalmente gratitudine ogni volta che potete: date un feedback di riconoscimento ai collaboratori, ringraziate con sincerità e non perdete occasione per farlo. Infine, parlare con le persone della gratitudine alza l’energia nelle relazioni umane.

Leggi anche:
- 5 tisane di benessere da bere in inverno per stare bene
- I metodi naturali per calmare l’ansia
- Bagni caldi di bellezza