La danza rende le persone più sensibili - Foto: skeeze/Pixabay
La danza rende le persone più sensibili - Foto: skeeze/Pixabay
Imparare a ballare permette di sviluppare una maggiore empatia. A rivelarlo è uno studio dell'Università di Londra e dell'Università delle Isole Baleari, pubblicato sul 'Journal of Experimental Psychology'. La danza, quindi, aiuterebbe chi la pratica a riconoscere i sentimenti altrui grazie ai semplici movimenti del corpo. 

LO STUDIO

Gli studiosi hanno mostrato gli stessi video di danza classica a 19 ballerini (provenienti da 4 scuole diverse) e a un gruppo di controllo, composto da 24 persone completamente estranee al mondo del ballo.

I 48 filmati rappresentavano dei saggi dal vivo in bianco e nero. I volti dei ballerini, inoltre, sono stati oscurati apposta per permettere ai partecipanti di osservare il loro modo di esprimere le emozioni attraverso il corpo. Per valutare i sentimenti dei soggetti, i ricercatori hanno posizionato degli elettrodi sulla punta delle loro dita. Così facendo, infatti, sono state rilevate anche le più piccole variazioni di sudore connesse ai cambiamenti di stati d'animo.

PIÙ SENSIBILI GRAZIE ALLA DANZA

I ballerini, secondo i risultati, sono stati più abili a distinguere i balli che sprizzavano felicità da quelli che esprimevano tristezza e malinconia. Il gruppo di controllo, invece, ha avuto una reazione minima davanti alle emozioni dei protagonisti dei filmati, anche da un punto di vista della sudorazione. La danza, quindi, potrebbe rendere le persone più sensibili per via di un funzionamento intenso dei meccanismi neurocognitivi. "Pare che il ballo insegni a reagire automaticamente e in modo più sensibile alle espressioni delle altre persone", ha spiegato Julia F. Christensen dell'Università di Londra.