Foto: blew_i/iStock
Foto: blew_i/iStock
Passeggiare in mezzo alla natura, respirando a pieni polmoni, e intanto riequilibrare mente, corpo e spirito. È il forest bathing, tradotto letteralmente "bagno nella foresta": una pratica di benessere che si sta diffondendo sempre di più e che sfrutta il potere terapeutico della natura per lenire stress, depressione e stanchezza, e al tempo stesso rinforzare il sistema immunitario. Ora che le giornate sono ancora belle, approfittatene per fare delle camminate salutari nel bosco o nel parco: ecco tutti i benefici che potete trarne.

ARRIVA DAL GIAPPONE
In Giappone questa pratica, diffusa agli anni Ottanta, prende il nome di Shinrin-yoku. È considerata una vera e propria terapia, parte integrante della medicina preventiva, e viene prescritta a numerosi pazienti. Molti studi, infatti, hanno dimostrato che passare del tempo immersi nella natura migliora notevolmente alcuni parametri fisiologici. Tra questi, si abbassano nel sangue i livelli del cortisolo, l'ormone dello stress, e del colesterolo, e si riduce il rischio di ammalarsi di depressione.

TUTTI I BENEFICI
Il forest bathing, quindi, è una vera e propria cura, un toccasana per la salute: gli oli essenziali e gli aromi rilasciati dal fogliame e dal legno degli alberi hanno il potere di rinforzare il sistema immunitario, di abbassare la pressione arteriosa e di calmare il battito cardiaco, riducendo gli stati di collera e rilassando la mente. Molti artisti sfruttano il forest bathing anche per alimentare la propria creatività: l'ambiente silenzioso e i colori del bosco, infatti, stimolano la produzione di nuove idee.

COME SI FA?
Per trarre beneficio dal forest bathing bisogna seguire alcune indicazioni. Innanzitutto, occorre rimanere in mezzo alla natura per un minimo di quattro ore; l'ideale sarebbe fare una passeggiata di almeno 5 chilometri, durante la quale respirare profondamente usando il diaframma e inspirando tutti gli aromi della natura. Fate silenzio e ascoltate i rumori, contemplate le diverse tonalità delle foglie, avvicinatevi agli alberi e abbracciateli: emanano energie positive, in grado di rilassare le tensioni mentali e muscolari. Fate attenzione però a non danneggiare la vegetazione e a non turbare la quiete della foresta: il "bagno" si deve svolgere in un clima di rispetto verso la natura. Se potete, ripetete la pratica per tre giorni consecutivi e vi sentirete rinati.

Leggi anche:
- Come ritrovare entusiasmo e felicità?
- Gli amici immaginari fanno bene
- Il treno del foliage, per ammirare le foglie in autunno