La doccia calda concilia il sonno - Foto: Antonio Guillem Fernández / Alamy
La doccia calda concilia il sonno - Foto: Antonio Guillem Fernández / Alamy

Il momento migliore della giornata per lavarsi è la sera, circa 90 minuti prima di mettersi sotto le coperte. La doccia calda, infatti, rilassa il corpo e stimola il sonno notturno, specialmente nei mesi invernali. A dimostrarlo è uno studio coordinato da due ricercatori giapponesi (Sung EJ e Tochihara J.) e pubblicato sulla rivista Journal of Physiological Anthropology and Applied Human Science.

LO STUDIO
Gli esperti hanno effettuato la ricerca in inverno e hanno preso in considerazione nove donne (volontarie) in perfetta salute. I soggetti sono stati divisi in tre gruppi a seconda della loro attività precedente al sonno: una doccia o un bagno caldo (condizione B), un pediluvio caldo (condizione F) e nessun trattamento concernente l’acqua (gruppo di controllo).

La qualità del sonno è stata rilevata attraverso una polisonnografia (un test che prevede un elettroencefalogramma, il controllo dei movimenti del torace e dell’addome, la saturazione di ossigeno nel sangue e altro), una misurazione delle temperature rettali e della pelle e alcuni questionari al momento del risveglio.

L’APPROFONDIMENTO
I risultati hanno mostrato che la qualità del sonno è aumentata notevolmente per quanto riguarda le condizioni B e F. Ciò significa che l’acqua calda consente di dormire meglio. Ad approfondire questi risultati è stata poi Dianne Augelli del Centro per la Medicina del Sonno di New York, che ha assegnato qualche punto a favore in più alla doccia calda (rispetto al pediluvio)

RITMO CIRCADIANO
La dottoressa ha spiegato l’importanza del ‘timing’. La doccia non va fatta appena prima di coricarsi perché “l’organismo si riscalda troppo e la temperatura corporea è fondamentale nella regolazione del ritmo circadiano, che dice al nostro fisico quando sentirsi assonnato o in allerta”, ha spiegato Dianna Augelli al Time Health. Nel corso della giornata, la temperatura aumenta naturalmente fino al tardo pomeriggio e poi si abbassa. Il raffreddamento è un segnale che ci comunica che dovremmo andare a dormire: ecco perché la temperatura del corpo non deve essere eccessivamente alta.

L’ideale sarebbe fare 20 minuti di doccia calda (o un bagno) 90 minuti prima di andare a letto. In questo modo la temperatura corporea viene riequilibrata, il fisico si rilassa e addormentarsi sarà conseguentemente più facile.