In questo periodo vi capita di pettinarvi o di lavarvi i capelli e di ritrovarne numerosi in mano: durante il cambio di stagione è perfettamente naturale, perché anche il cuoio capelluto, esattamente come la pelle, si rinnova, per rinforzarsi e acquistare luminosità. Il fenomeno è da ritenersi normale se si perdono tra i 40 e i 120 capelli al giorno: quando iniziano a essere di più, si può cominciare a parlare di problema tricologico, da sottoporre a uno specialista. Senza voler sostituire il ricorso al medico, sempre consigliabile, ecco un quadro dei fattori che possono causare la caduta straordinaria dei capelli e i rimedi per iniziare a contrastarla.

I FATTORI
La prima causa della perdita dei capelli è l'ereditarietà: la disfunzione di un enzima li rende sottili e fragili fino a che non si staccano dal bulbo. Anche gli stati di squilibrio ormonale possono indurre la perdita dei capelli: durante la gravidanza o la menopausa, infatti, l'eccessiva produzione di sebo può ostruire i follicoli piliferi, causando la caduta. Infine, non sottovalutate gli stati di stress, nervosismo e ansia, che influiscono negativamente anche sulla salute del cuoio capelluto. E non esagerate con i trattamenti dalla parrucchiera: tinte o permanenti possono cuocere il capello alla radice, facendolo cadere.

ATTENZIONE ALLA DIETA
Nella vostra alimentazione non devono mai mancare cibi contenenti vitamina B, ferro e vitamina C, presenti in frutta secca, pasta e riso integrali, legumi, ortaggi verdi e miglio. Una volta al giorno, provate ad assumere un frullato a base di lattuga, spinaci e tè verde, ricco di antiossidanti, utili per mantenere le cellule sempre giovani.

SOTTO LA DOCCIA
Prestate molta attenzione al cuoio capelluto sotto la doccia: quando avete finito di lavarvi i capelli, risciacquateli con un getto di acqua fredda, per riattivare la circolazione sanguigna. Infine, una coccola in più: massaggiate la cute con del latte di cocco, molto nutriente e particolarmente indicato per i capelli indeboliti o sfibrati.

L'AIUTO DALLE PIANTE
La natura ancora una volta viene in soccorso. L'impacco ai semi di fieno greco, per esempio, si è rivelato molto efficace: fateli ammorbidire in acqua, poi frullateli e applicate il composto sul cuoio capelluto per circa un'ora. Infine, risciacquate: i capelli saranno più luminosi e resistenti. Provate anche con l'aloe vera: applicarne un impacco per circa 30 minuti sui capelli, aiuta anche contro la formazione della forfora.

Leggi anche:
- Tinta per capelli a casa: gli errori più comuni
- Pumpkin Spice, il colore per capelli che sta bene a tutte
- Fallayage: il trend d'autunno per i capelli