Lo dice anche la scienza: gran parte della popolazione alla fine dell'anno stila una lista di buoni propositi, ma più della metà arriva a giugno e molla il colpo. Molti altri invece gettano la spugna già dopo poche settimane. Perché? Dipende molto da cosa si desidera (possibilità di realizzazione) e da come si desidera (intensità e forza di volontà). Ecco qualche semplice consiglio per provare a realizzare se non tutti i desideri, almeno qualcuno.

ASCOLTATEVI E SCRIVETE
Avete già stilato la lista dei buoni propositi? Bene. Non lo avete ancora fatto? Prendetevi qualche minuto per guardarvi dentro e capire cosa volete davvero. Che sia dimagrire oppure viaggiare per il mondo, nulla è impossibile se lo desiderate con tutto il cuore. Poi, prendete carta e penna e mettete nero su bianco ciò che avete pensato: questo è un passaggio fondamentale perché aiuta a concretizzare il contenuto del vostri pensieri e a darvi la spinta all'azione. E poi, con il trascorrere dei mesi, depennare dalla to do list le cose realizzate dà sempre una grande soddisfazione.

BUONI PROPOSITI CONCRETI
Il primo passo per fallire? Sognare troppo in grande, o cose che non ci appartengono. Valutate con onestà i piccoli traguardi che potete raggiungere nel medio periodo: passo dopo passo arriverete a raggiungere i grandi obiettivi. I desideri impossibili di solito generano ansia e frustrazione: un passo alla volta è il segreto.

SIATE PRECISE E PRECISI
I buoni propositi vengono abbandonati perché formuliamo i desideri in modo generico. Non basta dire: “Voglio andare d'accordo con mia suocera”. Occorre maggiore precisione: “Quando mia suocera alza la voce con me, io conto fino a 10 e sorrido”. In questo modo, sarà più semplice ricordarsene e rispettarlo.

QUESTIONE DI TEMPO
Un buon proposito, per essere tale, ha bisogno di tempo e dedizione. Non pretendete risultati già nel giro di poche settimane, ma segnate sul calendario i progressi fatti: per esempio, se si tratta di perdere peso, i chili perduti man mano che passano i giorni. Questo vi aiuterà a non mollare.

MOTIVATEVI
La strada è irta di ostacoli, si sa: ma sono proprio questi che ci aiutano a mettere alla prova le nostre convinzioni e ci spronano a metterci in gioco. Ogni volta che subentra un piccolo problema, a testa alta, tirate fuori la grinta e ditevi che ce la farete. Spesso siamo noi i peggiori nemici di noi stessi.

Leggi anche:
- Hot Yoga, i benefici per corpo e mente
- Le strategie per riprendere l'attività fisica dopo le vacanze
- I consigli per una corretta igiene orale