Gli occhiali sembrano davvero sinonimo di intelligenza - foto pekic istock
Gli occhiali sembrano davvero sinonimo di intelligenza - foto pekic istock
Sembra uno scherzo ma non lo è affatto: uno studio molto serio ed esteso conferma il luogo comune che chi indossa gli occhiali sembra, ma soprattutto è, più intelligente. È il risultato di una ricerca condotta alla University of Edinburgh e pubblicato su una rivista scientifica prestigiosa come Nature Communications.

UNA RICERCA COMPLESSA
Lo studio dell'università scozzese è il più ampio mai compiuto fino ad ora e poggia su basi genetiche dell'intelligenza: in sostanza spiega che esiste un legame tra occhiali (o lenti a contatto) e funzioni cognitive. Sembra che le persone intelligenti hanno circa il 30% di probabilità in più di essere portatori di occhiali.
L'indagine è stata guidata dallo statistico genetico Gail Davies: il suo team ha raccolto informazioni genetiche su oltre 300 mila persone, analizzando database genomici in cui i partecipanti hanno presentato campioni di sangue o tessuti per l'analisi del DNA. Le persone hanno poi risposto a questionari e si sono sottoposti a test pensati per misurare le loro capacità cognitive.


LE CONNESSIONI FRA OCCHIALI, INTELLIGENZA E MALATTIE
Una volta partito il lavoro di analisi dei dati, gli scienziati hanno individuato 148 regioni del genoma associate alle funzioni cognitive generali, tra cui 58 siti genomici che non erano stati precedentemente collegati con l'intelligenza. Si è così potuto notare che chi mostrava una intelligenza maggiore aveva anche, rispetto agli altri, il 28% in più di probabilità di aver bisogno di occhiali o lenti a contatto e il 32% in più di probabilità di essere miope.
Un altro dato interessante emerso è che le persone più intelligenti avevano meno probabilità di soffrire di ipertensione o di subire attacchi cardiaci, angina, cancro ai polmoni o artrosi.
Non basta: la maggiore capacità cognitiva risulta connessa a minori probabilità di contrarre disturbi depressivi (30% in meno) e maggiori probabilità di vivere più a lungo (17% in più).


UNA CREDENZA SFATATA
Se si è sempre pensato che chi porta gli occhiali è più intelligente in quanto passa più tempo di altri su libri e monitor, in realtà oggi scopriamo che non esiste un vero rapporto di causa-effetto fra questi due fattori.
Le conclusioni sugli occhiali sono in realtà solo una parte di uno studio genetico molto vasto sulla funzione cognitiva, che ha portato a scoprire 150 regioni genetiche collegate alle funzioni del pensiero e ha mostrato il peso dei geni nell'ereditarietà delle capacità di pensiero.
“I risultati forniscono una base per esplorare i meccanismi attraverso i quali queste differenze influenzano le capacità di pensiero per tutta la vita", spiega Davies.
Ora i dati emersi serviranno agli scienziati per comprendere meglio i meccanismi dell'intelligenza.