Trapani, 29 aprile 2018 -  Ignoti hanno rinchiuso un povero cane dentro un garage della Via Archi a Trapani. Un trentenne, mentre transitava dalla strada ha udito i lamenti del povero animale ed a notte fonda ha deciso di inviare un messaggio sulla pagina facebook di Enrico Rizzi, Presidente del Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali Onlus. E' quanto riferisce una nota dell'associazione.

Il leader del NOITA ha così chiesto l'intervento della Polizia di Stato, con una telefonata al 113. Sul posto, in pochissimi minuti, sono giunte due volanti della Questura di Trapani, impegnate nei normali controlli del territorio. Gli agenti, accertata la presenza dell'animale e preoccupati per la vita dello stesso visto che il garage non aveva neppure una finestra, hanno chiesto ai vigili del fuoco di intervenire. Questi ultimi hanno liberato la cagnolina, effettuando un buco nel garage. Il povero cane è stato rinvenuto nel buio totale, tra sporcizia e topi, senza neppure una ciotola di acqua e cibo. Se non fosse stato udito dal cittadino, l'animale avrebbe rischiato di morire, si legge ancora nel testo.

Gli agenti della Polizia di Stato nella notte hanno raccolto diverse testimonianze. Il proprietario del garage infatti,sarà denunciato all'Autorità giudiziaria per i reati di abbandono e maltrattamento di animali.

Sul posto presente anche Enrico Rizzi, che ha seguito l'intervento degli agenti dall'inizio alla fine. "Gli agenti della Squadra Volante intervenuti, che conosco ormai da anni, sono stati magnificamente professionali ed hanno gestito l'attività di polizia giudiziaria in maniera davvero eccellente, con l'unico obiettivo di interrompere una flagranza di reato e mettere in salvo la vita dell'animale, riuscendoci perfettamente. Rinnovo il mio sincero ringraziamento e la mia più profonda stima", ha concluso il Presidente del Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali Onlus.