Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

E' giallo nelle foreste dell'Oregon: criminali trafiggono daini con le frecce

La Polizia per venire a capo del mistero ha deciso di offrire anche una ricompensa a chi fornirà indicazioni utili alla cattura

Ultimo aggiornamento il 30 aprile 2018 alle 17:04
Un daino (Foto d'archivio)

Roma, 30 aprile 2018 - E' mistero su alcuni daini avvistati nelle foreste dell'Oregon (nord-ovest degli Stati uniti) che si aggirano - apparentemente in salute - con delle frecce che li trapassano da parte a parte del collo o del muso. Le guardie forestali, allertate inizialmente dalla scoperta di una di queste bestiole e poi dall'avvistamento di altre due, hanno promesso una ricompensa di 1.500 dollari per chiunque fornisca indicazione sul responsabile di questi gesti. "Non siamo ancora riusciti a catturare le bestie per estrarre le frecce", ha spiegato a The Oregonian Kaito Raiser, capo della polizia dell'Oregon. I daini devono essere prima avvicinati e poi addormentati per svolgere questa operazione ed "è molto difficile con questi animali selvatici". 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.