Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Caprioli intrappolati nel canale, salvati e subito liberati

Bergamo. Intervento a lieto fine degli agenti di sorveglianza del Consorzio di bonifica e del Nucleo ittico della Polizia provinciale

Ultimo aggiornamento il 27 aprile 2018 alle 14:17
Capriolo ai margini del bosco (Foto L.Gallitto)

Bergamo, 27 aprile 2018 - Due caprioli maschi finiti accidentalmente nel canale Adda a Filago, nel Bergamasco, sono stati soccorsi e salvati dal personale di sorveglianza del Consorzio di bonifica e dagli agenti del Nucleo ittico venatorio della polizia provinciale. Gli animali erano intrappolati probabilmente dalla sera precedente. Per fortuna non erano feriti: avevano compiuto un notevole balzo nel tentativo di scavalcare le recinzioni del canale, probabilmente nel tentativo di sfuggire a predatori o ad altri animali selvatici. Dopo il loro recupero, un veterinario ha verificato lo stato di salute di entrambi gli esemplari e ha dato il via libera alla loro re-immissione nell'ambiente naturale, com'è poi avvenuto sulle colline boschive di Palazzago.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.