Cartucce da fucile
Cartucce da fucile

Bologna, 1 febbraio 2018 - Il Pd in Emilia-Romagna rivuole i proiettili di piombo per la caccia. Messi al bando l'anno scorso dal servizio Prevenzione collettiva e Sanità pubblica della Regione, perché in alcune carni di selvaggina era stata trovata una quantità di piombo superiore al consentito, erano stati sostituiti con i cosiddetti proiettili monolitici, ovvero privi di piombo. Questi tipi di munizione, però, "rischiano di prolungare l'agonia degli animali che vengono cacciati - sostiene il consigliere regionale Pd, Gianluigi Molinari - ed essendo praticamente indeformabili, sono molto pericolosi per le persone che si trovano nella zona di caccia e che possono essere colpiti da rimbalzi accidentali".

Per questo, i dem chiedono alla Giunta Bonaccini che "durante i piani di controllo in Emilia-Romagna si torni a consentire l'utilizzo dei proiettili di piombo". Prima di imporre il divieto, viale Aldo Moro aveva chiesto un parere al ministero alla Salute sulla pericolosità del piombo contenuto nelle pallottole. Ma la risposta "tarda ad arrivare". Nel frattempo, insiste Molinari, "durante i piani di contenimento vengono usati proiettili che fanno soffrire inutilmente le specie cacciate ed espongono a rischi superflui i cacciatori".

L'esponente Pd sostiene che studi internazionali hanno dimostrato come "il piombo contenuto nei proiettili non presenta particolari rischi per la salute, sia per la bassa quantità sia perché non è direttamente assorbibile dal corpo umano". Il Pd esorta dunque alla Regione a chiedere un parere al ministero sulla pericolosità questa volta delle munizioni senza piombo, sollecitando "un parere uniforme" sui proiettili da usare, in modo da evitare "interpretazioni territoriali e costruendo linee di indirizzo uniche" a livello nazionale. Nell'attesa, il Pd chiede di "reintrodurre la possibilità di utilizzo dei proiettili di piombo anche durante i piani di controllo" e di "bloccare le importazioni di carni di capi abbattuti in Paesi che non applicano limitazioni nel settore".
animali@quotidiano.net