Lunedì 17 Giugno 2024

Una nuova veste per Sace: rinnovati mission e piano industriale

Migration

È IL GRUPPO assicurativo-finanziario italiano specializzato nel sostegno all’imprenditoria e al tessuto economico nazionale ed è direttamente controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze: parliamo di Sace, da oltre 45 anni partner di riferimento per le imprese italiane che esportano e intendono essere sempre più competitive sui mercati esteri. Nei giorni scorsi, il gruppo ha presentato una brand identity (letteralmente, ‘identità visiva del marchio’) completamente rinnovata e attualizzata: non è un semplice cambio di look, ma esprime la volontà di rappresentare in modo distintivo e coerente la nuova mission di Sace. "Agire insieme per creare soluzioni adatte alle esigenze di evoluzione delle imprese italiane, attraverso un network di relazioni, conoscenze e servizi finanziari": questa la nuova missione delineata dal gruppo e capace di riflettere un percorso di crescita che, con la nuova governance del Ministero dell’economia e delle finanze, si esprime nel piano industriale recentemente approvato, denominato "Insieme2025".

Insieme2025 proietta il gruppo Sace al fianco delle imprese – in particolare, piccole e medie imprese - in un nuovo paradigma di ascolto delle loro reali esigenze per supportarle al meglio, in maniera efficace ed efficiente, attraverso una rete di relazioni, conoscenze e servizi finanziari. Tutto questo grazie a una serie di investimenti nell’innovazione tecnologica e nella sostenibilità economica, sociale e ambientale. Sostenibilità, trasformazione tecnologica, centralità del cliente e attenzione al capitale umano sono, infatti, i pilastri del piano industriale cui si è ispirato il rebranding, riflettendo il sistema valoriale disegnato dalle persone di Sace (coraggio, attenzione alle persone, sostenibilità, trasparenza, spirito di squadra).

"Stiamo scrivendo una tappa importante del nostro cammino di crescita", ha dichiarato Alessandra Ricci (nella foto sopra), amministratore delegato di Sace. "La nuova identità visiva esprime l’impegno, il coraggio e i valori condivisi da tutte le persone del gruppo e vuole diventare un punto di riferimento per tutti gli operatori, assieme ai quali vogliamo crescere ancora".

"Lungi dall’essere un intervento estetico fine a se stesso, il rebranding (letteralmente, ‘rinnovamento dell’immagine di marca’) è il segnale di un percorso di cambiamento, la volontà di presentarsi in una nuova dimensione e l’impegno a realizzare quanto promesso", ha aggiunto Rodolfo Belcastro, responsabile comunicazione di Sace. "Inizia un nuovo modo di raccontarci, disintermediato e diretto, che parte dall’ascolto e mette al centro le persone e i risultati concreti raggiunti dalle imprese insieme a noi di Sace".

Il carattere del nuovo logo è disegnato ad hoc ed è essenziale, per esprimere trasparenza; la ricerca di forme curve richiama la circolarità della sostenibilità e il calore umano. La people centricity (letteralmente, attenzione alle persone) si esprime anche nel simbolo grafico, attraverso l’unione di due forme curvilinee che si abbracciano e danno vita alla ‘S’ di Sace. La scelta cromatica, infine, evoca la sfera valoriale del mondo Sace: il ‘purple blue’ della scritta è la combinazione tra la passione del rosso, che appartiene alla storia del gruppo, e l’istituzionalità e affidabilità del blu. Lo ‘sky blue’ scelto per l’icona grafica evoca l’azzurro ‘Italia’ e conferisce un’accezione hi-tech, digitale e moderna.

Così come per il piano industriale, il percorso che ha portato alla ridefinizione dell’identità di marca di Sace ha visto il coinvolgimento di diverse strutture e risorse aziendali nella definizione dei valori e condivisione delle priorità, nell’ambito di un processo più ampio di management del cambiamento organizzativo. Un iter che proseguirà nelle prossime settimane, con una serie di iniziative di comunicazione integrata interna ed esterna, cui parteciperanno tutti gli stakeholder. Per il progetto di rebranding, il team di Sace si è avvalso della collaborazione ed esperienza di Angelini Design (nella foto in basso, Carlotta Bettelli, Emanuela Vetere e Dario Barigelli), agenzia indipendente di brand strategy e design, fondata nel 1985, con sedi a Roma, Torino, Parigi e Shanghai, e un team di creativi multidisciplinare.

Specializzato nel sostegno alle imprese e al tessuto economico nazionale attraverso un’ampia gamma di strumenti e soluzioni finalizzate a incentivarne la competitività in Italia e nel mondo, il gruppo Sace supporta, inoltre, il sistema bancario per facilitare, con le proprie garanzie finanziarie, l’accesso al credito delle aziende. In questo contesto, il ruolo di Sace è stato recentemente ampliato da nuovi strumenti per sostenere la liquidità, con forti investimenti per la competitività e la sostenibilità nell’ambito del ‘Green New Deal’ italiano, a partire dal mercato domestico.

Con un portafoglio di operazioni assicurate e investimenti garantiti pari a 165 miliardi di euro, Sace - assieme a tutte le società del gruppo, ovvero Sace Fct che opera nel factoring; Sace Bt, attiva nei rami credito, cauzioni e altri danni ai beni; e Sace Srv, focalizzata sulle attività di recupero del credito e di gestione del patrimonio informativo - affianca oltre 25mila aziende, soprattutto piccole e medie imprese, favorendone la crescita in Italia e in circa 200 mercati esteri.