Venerdì 19 Luglio 2024

Ricerca continua e acquisizioni di imprese I cinquant’anni che ne hanno fatto un’holding

Migration

ORA SI OCCUPA di intelligenza artificiale applicata al mondo della cultura, dei musei, della moda e di sicurezza informatica, ma la storia della Scai, parte da lontano. La società torinese, specializzata in servizi per l’informatica, nasce infatti 1973, grazie all’idea e alla competenza di quattro giovani ingegneri, appassionati al mondo dell’informatica, che ai tempi muoveva i primi passi.

L’originario nucleo aziendale prende il nome di Consulenza aziendale per l’informatica SCAI e nel 1981, sull’onda dello sviluppo dei primi linguaggi di programmazione e dei nuovi sistemi operativi, diventa ufficialmente Scai SpA. Si configura come una public company ad azionariato diffuso e progressivamente si struttura come un’azienda in crescita, dal punto di vista del personale e delle opportunità, grazie all’espansione del mercato e all’affermarsi della civiltà digitale.

L’attività, concentrata soprattutto su progetti nel settore finance, si sviluppa a partire da Torino, ma anche in altre regioni come Liguria, Emilia-Romagna, Lazio. Negli anni Novanta entra nel capitale sociale Sai. Grazie a questo importante socio industriale, l’azienda acquisisce una struttura più formale e solida, non solo dal punto di vista burocratico ma anche sostanziale; viene definita un’immagine esterna, con un posizionamento commerciale in evoluzione. Ma è negli anni Duemila, con l’avvento di Internet, che comincia a prendere forma il Gruppo, con un percorso di sviluppo sia di natura organica che per acquisizioni. Nel corso degli anni 2000 infatti l’azienda sperimenta una forte accelerazione e intraprende una strategia di crescita. Dopo le prime incorporazioni di piccole realtà aziendali del torinese, la prima vera acquisizione avviene con la veneta Euro CS.

Il periodo tra il 2008 e il 2015 rappresenta una fase di forte spinta all’innovazione, sia tecnologica che strutturale. Nel 2010 viene creata la Holding, come entità di coordinamento, rappresentanza e supporto centralizzato alle controllate, ormai presenti in più regioni italiane. Nel 2013 viene costituita, a partire dalla struttura interna, Scai Finance e vengono acquisite Technosphera, Connect, IT Euro Consulting. L’ingresso di scai Lab segna l’inizio del grande lavoro su progetti finanziati, bandi di gara e progetti europei, al fine di cogliere opportunità per le aziende e per i clienti del Gruppo.

Comincia a svilupparsi l’entità della Business Solutions che ad oggi include anche l’unità responsabile delle operazioni di M&A e l’Ufficio Legale. L’acquisizione di nuove aziende – DOOH.IT, SYNTEG, FAST, PUNTOIT, ETT – ha permesso di raggiungere traguardi economici, ma anche di arricchire il Gruppo di competenze innovative, con sempre maggiore attenzione al brand, alla cultura e alla comunicazione. Nel 2020 si è aggiunta strategicamente Scai Partners, driver del cambiamento organizzativo, per offrire alle aziende del Gruppo ed ai clienti un servizio qualificato di change management.

Letizia Magnani