La consegna del fax da parte di Enrico Rizzi
La consegna del fax da parte di Enrico Rizzi

Erice, 29 giugno 2016 - Il distaccamento del Corpo Forestale di Erice oramai da più di sei mesi è letteralmente sprovvisto di fax perché guasto. A scoprirlo è stato Enrico Rizzi, Presidente del Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali che ieri mattina ha contattato il comando per chiedere il numero di fax al fine di trasmettere della documentazione per attività di Polizia di competenza del distaccamento. L'Ispettore Superiore in servizio però, Alberto Vitaggio, ha riferito allo stesso Rizzi che purtroppo il fax è rotto da più di sei mesi e che pertanto, suo malgrado, non poteva aiutarlo.

Rizzi a quel punto chiede come facciano gli stessi agenti a lavorare senza uno strumento così importante, raccogliendo subito l'amarezza dell'Ispettore in servizio e rassicurandolo però immediatamente: "Stia tranquillo, in giornata risolviamo il problema". Enrico Rizzi infatti mette mano al portafoglio e alle 19 in punto si reca al distaccamento di Erice vetta del Corpo Forestale della Regione Sicilia per consegnare una stampante wireless/fax touch screen di ultima generazione a colori.

"Con questo adesso potrete svolgere correttamente il vostro importante e prezioso lavoro che ha l'unico obiettivo di tutelare il nostro ambiente e i nostri amici animali" ha riferito a chi lo ha accolto. A ricevere lo strumento di lavoro è stato infatti il Commissario del distaccamento  Benedetto Adamo e lo stesso Ispettore Superiore Alberto Vitaggio, che con molta emozione, hanno ringraziato il giovane animalista per il suo immediato interessamento. Rizzi ha poi concluso con una battuta: "Sapete quanto lavoro c'è da fare in provincia vero? Da domattina questo fax ve lo intaso".

Enrico Rizzi, Presidente del Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali ha poi dichiarato: "Mi sono sentito in dovere, anche se questo dovrebbe essere di altri, prima da cittadino e poi da rappresentante di un ente della protezione animali, di intervenire immediatamente per colmare questo enorme e grave disservizio. Non si può lasciare un Corpo di Polizia senza uno strumento così importante e necessario per svolgere quotidianamente attività di polizia giudiziaria. Bisogna anche dire che la situazione del distaccamento di Erice è allarmante. Quando sono arrivato, ho visto l'Ispettore del Corpo Forestale aprirmi il cancello elettrico con le mani. Mi ha riferito che è rotto da anni. Chiunque per tanto può accedere alla caserma e commettere illeciti. Non esiste un servizio di video sorveglianza. Ma come è possibile? Stiamo parlando di una caserma di polizia, non di un negozio di frutta. Ho anche notato che su otto fari che illuminano la caserma, soltanto tre sono in funzione per cui la caserma è completamente al buio, situazione che potrebbe certamente favorire qualche maleintenzionato. Per non parlare della muffa presente dentro le stanze dei forestali, costretti a respirare quell'aria insopportabile. Invito tutti, politici ed istituzioni ad intervenire immediatamente perché lo stato di abbandono in cui versa la struttura è inaccettabile".
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net