25 lug 2016

In bicicletta contro la Corrida: si avvicina la partenza

Da Torino a Madrid: 2.700 chilometri di pedalate che serviranno a far capire alle persone quanto sia importante la mobilitazione popolare contro gli spettacoli del dolore

featured image
Spanish matador Paco Urena performs a pass to a Jose Escolar Gil's bull during the fifth corrida of the San Fermin Festival in Pamplona, on July 11, 2015. The festival is a symbol of Spanish culture that attracts thousands of tourists to watch the bull runs despite heavy condemnation from animal rights groups. AFP PHOTO/ ANDER GILLENEA

Torino, 25 luglio 2016 - Lunedì 1 agosto dalle ore 7 alle ore 7.30 si festeggerà la partenza del "BASTA CORRIDA VEG TOUR 2016", alla sua terza edizione. Il ritrovo sarà a Torino in via Michele Kerbaker, davanti al numero civico 3. 

Dal 1 al 17 agosto 2016 le date della terza edizione di "BASTA CORRIDA VEG TOUR", organizzata da "Bike for Animals": emozionante e generosa sfida di cui Paolo Barbon si è assunto la responsabilità organizzativa e di cui LEAL Lega Antivivisezionista è sostenitrice e partner.  
Un tour in bicicletta che prevede la partenza da Torino, città del Toro, con tappe a Veynes, Ales, Nimes, Lunel, Montpellier, Beziers, Port Vendres, Barcellona, Amposta, Castellon de la Plana, Valencia, Alicante, Aguilas, Almeria, Malaga, Sevilla, Caceres, Madrid. La tappa finale è stata prevista proprio nella capitale che ospita la più grande arena del mondo e ad accogliere i ciclisti vegani e antitaurini ci saranno attivisti spagnoli e stampa locale.

Più di 2.700 Km in bicicletta per protestare contro la tauromachia e contro le perreras, i famigerati canili spagnoli. In ogni città sede di tappa si terranno manifestazioni informative e di protesta contro la corrida, in collaborazione con le associazioni francesi e spagnole per la protezione animali. Previsti anche incontri con i volontari per consegnare gli aiuti raccolti in Italia da Paolo Barbon e destinati ai cani delle perreras. Dichiara Paolo Barbon: "Non è accettabile pensare che la tortura, la sofferenza, l'umiliazione e la morte di un vivente possano costituire un divertimento per qualcuno, e noi facciamo il possibile per boicottare e fermare questo orrore".
 

A Torino, alla partenza del tour contro la corrida ci saranno, insieme agli attivisti con bandiere e striscioni, il presidente di LEAL, Gianmarco Prampolini, la parlamentare europea Eleonora Evi, del M5S, che si è sempre battuta contro la corrida e i sussidi per gli allevatori di tori da combattimento con i colleghi, a loro volta difensori dei diritti animali:  il senatore Lello Ciampolillo, Chiara Giacosa Consiglio Comunale di Torino, Francesca Frediani e Giorgio Bertola Consiglio Regione Piemonte.  Appassionati, amici, sostenitori e ciclisti accompagneranno la "squadra" per i primi chilometri e altri si aggiungeranno alle tappe successive. Durante il tour sarà possibile organizzare collegamenti telefonici con Paolo Barbon, nonché seguire il diario di viaggio su
 www.instagram.com/bastacorridavegtour2016
 sulla pagina fb:
 https://www.facebook.com/events/856147047816343/

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?