9 ago 2015

Caorle, nuova impresa di Meg e Bruno: salvate tre ragazzine

I cani di salvataggio della Scuola italiana sono tornati in azione. Un labrador e un pitbull hanno eseguito gli ordini dei loro istruttori e riportato a riva le ragazze

featured image
Cani della Scuola Salvataggio in addestramento sulla spiaggia, 9 agosto 2014. ANSA / US SCUOLA CANI SALVATAGGIO ++NO SALES EDITORIAL USE ONLY++

Venezia, 9 agosto 2015 - Tre ragazze albanesi, che stavano annegando nel mare di Caorle, sono state salvate da Meg e Bruno, due cani della Scuola Italiana cani Salvataggio che sono entrati in acqua assieme ad un bagnino e ad un addestratore. Le tre giovani, tutte minori, di cui due sorelle, si sono trovate in difficoltà nel tratto di mare della spiaggia libera di Falconera e le loro urla sono state raccolte da un bagnino che ha chiesto l'intervento della Squadra Salvataggio.

Meg, un labrador, e Bruno, un pitbull (che già si era distinto per un altro salvataggio lo scorso mese) si sono lanciati in acqua, effettuando il recupero delle ragazze in difficoltà, seguendo il protocollo di lavoro insegnato loro dagli istruttori. All'opera di soccorso ha contribuito anche un maestro di salvamento che stava allenando alcuni giovani caposquadra e i loro cani per l'esame da bagnino a settembre. E' già il terzo intervento, questa stagione, da parte dell'unità cinofila di salvataggio di Caorle.
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?