Uno dei cani bagnino addestrati dalla Scuola Italiana Cani Salvataggio (Sics) (Ansa)
Uno dei cani bagnino addestrati dalla Scuola Italiana Cani Salvataggio (Sics) (Ansa)

Salerno, 3 agosto 2016 - Cane-bagnino salva turista nel mare di Palinuro (Salerno). Il fatto è accaduto ieri pomeriggio in località «Saline», nel Comune di Centola. L'uomo, un bagnante di 60 anni di Pozzuoli (Napoli), in vacanza nella nota località balneare cilentana, si era tuffato in acqua raggiungendo una secca ad una trentina di metri dalla riva quando è stato «inghiottito» da una buca e successivamente trascinato in mare aperto dalle forti correnti che imperversavano nello specchio d'acqua. Immediate, sono scattate le operazioni di salvataggio ad opera di una unità cinofila della «Scuola Italiana Cani Salvataggio», che da anni è presente sul territorio. A soccorrere l'uomo, ci ha pensato Flash, un labrador femmina di nove anni che insieme al suo conduttore, Biagio D'Aniello, hanno raggiunto il bagnante riportandolo a riva dopo una lotta con le onde e la corrente durata una ventina di minuti. Subito dopo il soccorso, il turista è stato soccorso da un'ambulanza del 118 e trasportato all'ospedale «San Luca» di Vallo della Lucania dove è tuttora ricoverato. 

«L'uomo correva serissimo pericolo di vita - spiega Roberto Gasbarri, responsabile della SICS per il Tirreno centro meridionale - Senza l'intervento dell'unità cinofila sarebbe annegato». «Il cane - prosegue Gasbarri - è munito di uno speciale corpetto dotato di maniglie alle quali si afferra il bagnante in difficoltà. In tre anni, da quando siamo presenti nei Comuni di Centola e Pisciotta, abbiamo salvato la vita ad una decina di persone, e questo grazie alla rete di soccorso formata dalle nostre unità e dalle istituzioni, Capitaneria di porto e Comune innanzitutto». «Le unità cinofile sono una decina in tutto - conclude Carmelo Stanziola, sindaco di Centola-Palinuro - Le abbiamo volute a tutti i costi e operano sul territorio comunale in sinergia con le altre istituzioni e sono sempre pronte, ventiquattro ore al giorno». La «Scuola Italiana Cani Salvataggio» è la più grande associazione e il punto di riferimento mondiale per la formazione dei cani-bagnino.
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net