Bari, 23 novembre 2014  - Marylin è molto di più di una cagnetta. Ora è un membro onorario della protezione civile e se ne va in giro orgogliosa con al collo la medaglia che lo dimostra. Ha salvato da morte certa Rossella Tassinari, la sua padrona. Il suo gesto eroico si è realizzato su un ponte del torrente Argentina, nel savonese, proprio nei giorni in cui tutta la zona è stata messa in ginocchio dall'alluvione. Rossella stava attraversando un ponte in compagnia di due amici quando Marylin ha cominciato a ringhiare e dimenarsi furiosamente.

Rossella non ha capito il motivo, ha cercato di rassicurare la cagnolina, poi, colpita dall'agitazione della bestiola ha deciso di tornare indietro e si è allontanata dal ponte. I tre non hanno fatto che pochi passi quando un'esondazione ha sommerso completamente il ponte tra le acque. L'avvertimento di Marylin è stato provvidenziale, così come la generosità e l'accoglienza dimostrate da Rossella. Marylin, infatti, non è sempre stata a Molini di Triora, piccolo centro del savonese. Fino a poco tempo fa era a Palo del Colle, nel barese, e si nutriva dei rifiuti che riusciva a trovare nei bidoni della spazzatura.

Poi, un giorno, racconta a La Gazzetta del Mezzogiorno di Bari, Natale Losurdo, volontario dell'Ada - Amici degli animali onlus, l'associazione, che si occupa nel paese di cani abbandonati cercando per loro un'adozione, l'ha raccolta per strada. Il veterinario ha subito capito che Marylin aveva bisogno di cure. E' epilettica con diversi tumori alle mammelle. Rossella, con una figlia disabile, e una casa in cui ospita un asino, un montone, un'oca e altri due cani, di cui uno gravemente malato, l'ha adottata a settembre scorso.

Marylin si è dimostrata da subito un cane molto speciale: è diventata l'ombra della sua padrona che, dopo averla fatta sterilizzare, l'ha fatta operare una prima volta ed ora aspetta di poterla salvare definitivamente dal cancro, a dicembre, con un secondo intervento. Certo, non avrebbe potuto immaginare che Marylin l'avrebbe ringraziata così della sua generosità. 
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net