Roma, 28 giugno 2016 - Animali da compagnia e libri, entrambi a rischio abbandono in estate. Periodo in cui si registra il picco più alto di abbandono dei pets e anche un notevole calo dell'abitudine alla lettura. Nasce da qui la campagna social "Books & Pets", ideata da Libreriamo (www.libreriamo.it), la piazza digitale per chi ama i libri e la cultura, per sensibilizzare alla lettura in estate e a non abbandonare gli animali da compagnia, che chiama gli utenti di Facebook, Twitter e Instagram a realizzare foto con protagonisti i propri pets e i libri oppure ricercare le immagini nel mare di internet e pubblicarle sulle pagine Facebook, Twitter e Instagram di Libreriamo con l'hashtag #BooksandPets.

"Il periodo estivo è uno dei più attesi dagli italiani, spesso disposti pur di godersi le vacanze in assoluta libertà a dimenticare il fascino della lettura e decidere di sacrificare il proprio animale domestico - afferma Saro Trovato, sociologo e fondatore di Libreriamo -. Quindi abbiamo pensato di sfruttare la viralità dei social più popolari per cercare di coinvolgere e sensibilizzare sempre più persone nei confronti sia dell'importanza della lettura nel periodo estivo sia degli animali da compagnia, attraverso una campagna condivisa che punta a coinvolgere la gente in modo semplice e divertente". Secondo il Rapporto Italia 2016 Eurispes citato da Libreriamo, il 43,3% degli italiani ha un animale da compagnia nella propria abitazione, e in due case su dieci ce n'è più di uno (cani 60,8% e gatti 49,3%). Si stima che le punte massime di animali abbandonati si registrino nel periodo estivo (25-30%), quando la partenza per le vacanze pone il problema della presenza di un quattrozampe.

Si stima che ogni anno in Italia siano abbandonati in media 130 mila animali tra cani e gatti (circa 80.000 gatti e 50.000 cani). Ma anche sul fronte della lettura - sottolinea Libreriamo - i dati sono preoccupanti. Secondo l'ultimo studio dell'Istat, solo il 42% delle persone di 6 anni e più (circa 24 milioni) ha letto almeno un libro negli ultimi 12 mesi. Il 9,1% delle famiglie non ha alcun libro in casa, il 64,4% ne ha al massimo 100. Ma è più in generale l'approccio alla cultura da parte degli italiani a preoccupare: come dimostrato dal recente Rapporto 2015 di Federculture, secondo cui un quinto della popolazione non partecipa ad alcuna attività, con l'80% dei cittadini che confessa di non mettere mai piede a teatro o non entrare mai in un museo. 
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net