{{IMG_SX}}Genova, 18 settembre 20087 - Un anno dopo Antonio Cassano e' un altro. E' meraviglioso. Nella vittoria per 5-0 della Sampdoria sul Kaunas nella gara d'andata del primo turno di Coppa Uefa, il talento di Bari Vecchia gioca un'ora precisa, permette a Bonazzoli di siglare i primi due gol, firma una doppietta e innesca una serie innumerevole di altre azioni pericolose. Tutto prima di lasciare il posto a Fornaroli, autore della rete che chiude la partita e (salvo un incredibile harakiri) il discorso qualificazione.


Decisamente un'altro Cassano rispetto a quello dell'ottobre 2007, quando nell'eliminazione dall Uefa contro l'Aalborg gioco' i suoi primi 62' da titolare con la maglia blucerchiata, combinando poco o nulla. A distanza di quasi dodici mesi, invece, la stella pugliese splende piu' che mai. Contro i lituani, Cassano e' ovunque e proprio su un suo tiro dalla bandierina al 14' Bonazzoli trova il vantaggio, deviando di testa alle spalle del portiere Dreer. Ed e' di nuovo un cross Cassano, 7' dopo, a propiziare l'azione del raddoppio, con una conclusione di Bottinelli che rimbalza su Delvecchio e viene ribadita in rete ancora da Bonazzoli.
 

Poco dopo la prima mezz'ora, poi, Palombo lancia il pugliese sulla sinistra, Cassano scarta il diretto marcatore e infila in diagonale Dreer per la terza volta. E' la sua prima rete stagionale, un bel modo per coronare una prestazione strepitosa. Fino a quel momento, infatti, l'ex Real Madrid aveva dato il via anche ad altre azioni pericolose, come al 6', quando su un suo assist al limite dell'area, Bonazzoli appoggia per Delvecchio che calcia fuori di poco.
 

Dopo una conclusione respinta dal portiere al 9', il barese al 19' allarga sulla destra per Stankevicius, cross per Bonazzoli che di controbalzo impegna Dreer. Le invenzioni di Cassano, comunque, non sarebbero le stesse senza un centrocampo cosi' granitico. La scelta di Mazzarri di schierare dal primo minuto Sammarco e Pieri (tenendo in panchina Franceschini e Ziegler) si rivela azzeccata.
 

Anche Palombo, Stankevicius e Delvecchio sono in gran forma e provano a sfondare senza esitazione. Come una conclusione fuori di Sammarco al 4' e un tiro da fuori di Palombo al 10' che coglie in pieno la traversa. La timida reazione del Kaunas arriva solo sul 2-0, quando al 31' Ivanshevicius ci prova da lontano, mandando di poco fuori alla destra di Mirante. Poco prima dell'intervallo il portiere doriano viene chiamato di nuovo in causa, bloccando un altro tentivo di Ivaskevicius, smorzato da Bottinelli.
 

Nella ripresa, poi, Cassano dura ancora un quarto d'ora, quanto basta per smarcare in area Bonazzoli (pallonetto alto sulla traversa al 2') e per servire in triangolazione Delvecchio (tiro alto al 7'). Al 12', infine, il numero 99 doriano fa esplodere per la quarta volta Marassi con una punizione dal limite che scavalca la barriera lituana e si infila alla destra di Dreer. Al suo posto, poi al 15', debutta in Uefa il giovane Fornaroli che, al 29', parte dalla trequarti, salta un difensore e calcia dal limite di destro, a lato.
 

Un minuto dopo, l'uruguaiano ci prova ancora con una rovesciata su un cross di Lucchini, ma Delvechio ben appostato riesce solo a colpire il palo con il ginocchio. Sotto di quattro gol, il Kaunas cerca di rialzare la testa, ma prima Gastaldello al 19' e poi Mirante al 24', spazzano via le due conclusioni di Rimkevicius e Manchkhava.
Al 45', poi, arriva il 5-0 finale, quando Fornaroli insacca di testa su un lancio dalla sinistra di Dessena. Ora alla Samp bastera' non perdere la testa nella gara di ritorno in Lituania.
 

Una semplice formalita' prima di accedere al piu' tranquillo gironcino a cinque squadre.

 

Il tabellino

 

Sampdoria (3-5-2): Mirante 6,5; Lucchini 6,5, Gastaldello 6,5, Bottinelli 6,5; Stankevicius 6,5, Delvecchio 6,5, Palombo 7 (34' st Dessena sv), Sammarco 6,5, Pieri 6 (1' st Ziegler 6); Bonazzoli 7, Cassano 8 (15' st Fornaroli 7). A disp. Castellazzi, Mustacchio, Franceschini, Marilungo. All. Mazzarri 7

 

Kaunas (4-5-1): Dreer 5; Radzius 5,5 (26' st Cinikas sv), Baguzis 5 (1' st Rimkevicius 5,5), Kancelskis 5,5, Manchkhava 5; Zubavicius 6, Ivaskevicius 6,5 (34' st Arouri sv), Mendy 6, Zelmikas 5,5, Luksa 4,5; Ledesma 5. A disp. Kurskis, Valskis, Fridrikas, Mamic. All. Couceiro 5

 

Arbitro: Tannerq (Ing) 6,5

 

Marcatori: 14' pt e 21' pt Bonazzoli, 35' pt e 12' st Cassano, 45' st Fornaroli

 

Note: espulso al 42' st Luksa (K) per gioco scorretto. Ammoniti Mendy e Sammarco. Recupero 2' pt, 2' st. Spettatori 30.000 circa.