{{IMG_SX}}Londra, 22 giugno 2008 - L'ombra della corruzione cala sul torneo di tennis più prestigioso del mondo: almeno 45 incontri sarebbero stati truccati negli ultimi sei anni nell'ambito di un giro di scommesse a Wimbledon e dintorni, tra un tè ed una coppa di fragole con la panna.


Peggio: tra i sospettati di avere accettato di lasciarsi corrompere per aggiustare un match-ball ci sarebbero alcuni nomi molto in alto nelle classifiche mondiali. Per questo, nel giorno dell'inaugurazione del torneo di quest'anno, ci si aspetta che vengano annunciate serie misure correttive.

 

Anche perchè cinque degli otto giocatori che pare abbiano perso troppo facilmente nel singolare maschile degli ultimi due anni sono regolarmente iscritti per l'edizione 2008, e si preparano a scendere sull'erba.
Nessuno di loro è britannico, sottolineano le autorità, ma la macchia sul torneo è comunque difficilmente cancellabile.

Tanto più che anche quest'anno centinaia di milioni di sterline verranno puntati sugli incontri di quest'anno. Anzi, quest'anno nessun altro torneo del Grande Slam ha registrato un totale di scommesse altrettanto grande, una cifra destinata a superare di gran lunga i 455 milioni di sterline del 2007. Solo le altre due grandi passioni sportive dei britannici - calcio e cavalli - riescono a fare di meglio.