{{IMG_SX}}TRIGGIANO (BARI), 21 GIUGNO 2008 - E' in prognosi riservata il benzinaio raggiunto al collo da un colpo di pistola sparato dai banditi durante una rapina compiuta nella tarda serata di ieri a Triggiano dove i carabinieri hanno poi arrestato Francesco Lippolis, di 43 anni, con l'accusa di tentativo di omicidio e rapina aggravata.
 

A quanto si e' saputo, i carabinieri sono intervenuti sulla base della segnalazione di un cittadino: le indagini hanno accertato che il benzinaio, un uomo di 44 anni, stava tornando a casa sulla sua automobile quando due persone, a bordo di una moto di grossa cilindrata, gli hanno sbarrato la strada. L'uomo ha tentato di fuggire innestando la retromarcia ma a quel punto uno dei due malfattori ha sparato contro di lui due colpi di pistola, uno dei quali lo ha colpito alla gola. Uno dei rapinatori quindi si e' avvicinato all'auto e ha preso una valigetta del benzinaio: poi col suo complice e' fuggito.
 

Nel corso delle indagini - coordinate dal col.Gianfranco Cavallo - uno dei presunti responsabili e' stato identificato in Lippolis, che e' stato rintracciato nella sua abitazione e arrestato.