{{IMG_SX}}Milano, 17 giugno 2008 - Vanna Marchi e Stefania Nobile lasciano il carcere. Nel pomeriggio a San Vittore è stato trasmesso il provvedimento dei giudici del Tribunale della Libertà di Milano che hanno accolto il ricorso del loro legale, l'avvocato Liborio Cataliotti.

 

La 'teleimbonitrice' e la figlia erano state arrestate lo scorso 4 giugno per ordine dei giudici della seconda corte d'appello che il 27 marzo le hanno condannate rispettivamente a 9 anni e mezzo e a 9 anni, 4 mesi e 9 giorni di reclusione per associazione per delinquere finalizzata alla truffa. Per il collegio presieduto dal giudice Giovanna Ichino, Marchi e Nobile dovevano tornare in carcere in attesa della Cassazione per debellare il pericolo di reiterazione dei reati per cui sono state condannate e la fuga all'estero.