{{IMG_SX}}«BASTA con le stragi sul lavoro», ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che si è tenuto in contatto con la prefettura di Catania per seguire gli accertamenti sulla dinamica dell’incidente di Mineo e per esprimere solidarietà ai familiari delle vittime. Ma ieri si sono registrati altri tre morti per incidenti sul lavoro,che portano a nove il bilancio della giornata.


La prima vittima nel pomeriggio, un operaio di 46 anni della ditta Intergeos, che stava lavorando in una piazzola di emergenza al km 168 dell’ Autosole tra Modena sud e Modena nord, che è stato investito e ucciso da un mezzo pesante. Sempre nel pomeriggio, un agricoltore è morto in un incidente verificatosi in località Salcido di San Salvatore Monferrato (Alessandria). L’uomo era a bordo di un trattore che trainava uno spargiconcime ed è rimasto schiacciato tra il mezzo agricolo e l'attrezzo.
Infine, Francesco Ziranu, un operaio di 46 anni, è morto nel pomeriggio in ospedale a Nuoro dove era stato ricoverato dopo la caduta da un ponteggio nel centro di Orani, paese barbaricino. L’uomo stava eseguendo dei lavori di manutenzione di un’abitazione privata, da solo, quando ha perso l’equilibrio ed è caduto, facendo un volo di alcuni metri.