{{IMG_SX}}Milano, 11 giugno 2008 - "Verificheremo l'ipotesi di finanziamenti illeciti ai partiti, ma per ora nessun fascicolo di indagine specifica è stato aperto". Lo precisano fonti della procura di Milano in relazione a quanto pubblicato oggi da un paio di quotidiani che citano le parole riferite a verbale da Domenico Lo Priore, ex contabile della clinica, poi licenziato e che potrebbe avere motivi di risentimento verso la casa di cura.


Lo Priore afferma di ricordare che Francesco Pipitone proprietario della clinica un giorno "chiese alla sua segretaria se avesse preparato la busta per un onorevole di alleanza Nazionale.Sono poi venuto a conoscenza che tale busta avrebbe dovuto contenere 100 milioni di lire". L'anno di riferimento dei fatti è il 2003 e c'era già l'euro. Anche per questo in procura sono molto cauti, ma spiegano che prima o poi verificheranno.