Firenze, 16 maggio 2008 - Tenta una rapina in banca con un coltello e un mazzo di fiori. E' accaduto oggi a Calenzano (Firenze), dove S. M., 42enne pluripregiudicato originario di Pistoia e residente a Firenze, tossicodipendente, è stato arrestato dai carabinieri.

 

Intorno alle 15.40 l'uomo è entrato nella filiale della Banca Toscana di via Vittorio Emanuele, indossando occhiali da sole e un cappellino da baseball, mentre tra le mani reggeva un mazzo di fiori. Ha atteso il suo turno fuori dall'ufficio del direttore: una volta arrivato quest'ultimo, è entrato nell'ufficio e gli ha porto i fiori dicendogli "questi fiori sono per lei".

 

Il funzionario è rimasto perplesso, ma a questo punto il rapinatore gli ha mostrato un coltello dicendo di andare a prendere i soldi di sotto, dal caveau. Il direttore ha consigliato al rapinatore di non fare stupidaggini, anche perché fuori dalla banca vi era una guardia giurata. L'uomo ha nuovamente intimato al direttore di condurlo nel caveau.


Nel percorso, però, il direttore ha colpito il vetro esterno richiamando l'attenzione della guardia giurata, che ha aperto la bussola all'ingresso per entrare. Il rapinatore ha capito di essere stato scoperto e ha cercato di aprire la bussola e uscire facendosi scudo col direttore.

 

Tutto inutile, la mano del rapinatore è rimasta bloccata tra le ante della porta interna. Una volta sbloccata la porta, l'uomo ha ferito in modo lieve la guardia giurata, ma l'intervento dei carabinieri della stazione di Calenzano, chiamati pochi minuti prima da un privato, ha posto fine al tentato colpo. L'uomo è stato arrestato.