{{IMG_SX}}Roma, 29 aprile 2008 - La Cassazione lega le mani ai paparazzi confermando il sequestro delle foto e dei negativi, che quindi non vedremo più apparire su nessun giornale, ritraenti Silvio Berlusconi in compagnia di cinque ragazze, sue ospiti a villa Certosa, in Sardegna. Era la vigilia di Pasqua, in una splendida giornata di sole, l'attuale presidente del Consiglio in pectore era stato sorpreso da alcuni paparazzi in compagnia di cinque giovani, tre more, una castana e una rossa. Due di loro si erano sedute sulle ginocchia di Berlusconi.

 

Il reportage era apparso prima sul settimanale Oggi e poi sul Corriere della Sera con il perfido titolo "Le bagatelle di Berlusconi". Contro la pubblicazione di queste immagini il Cavaliere ha sporto denuncia e il Tribunale di Milano il 2 agosto del 2007 aveva disposto il sequestro delle immagini. Con la sentenza 17408 di oggi la Cassazione ha confermato la misura precisando che i paparazzi non possono fotografare i Vip nelle loro case a meno che questi non li abbiano invitati o autorizzati.