{{IMG_SX}}E’ VERO, la data di nascita è uno stress. Di punto in bianco ogni cosa sembra indissolubilmente legata a quella manciata di numeri fino a ieri insignificanti, se non per determinare il proprio segno zodiacale. Soprattutto quando si è (si è state?) belle donne, invecchiare diventa imperdonabile. E inaccettabile. A un certo punto della vita arrivano le prime avvisaglie, complimenti velenosi tipo ‘come stai bene, sembri così giovane’. Sarà perché è rimasta una delle poche cose che non si possono comprare che la giovinezza ha acquistato tanta importanza. Il rischio per chi vuol ‘trattenerla’ a tutti i costi, cadere nella chimera dei rimedi in provetta.


Quant’è dura, cara signora Cardinale, restare fedele a se stessa, come ha fatto Lei. Niente trucco e niente inganno. Al botulino Lei preferisce una bella serata con le amiche, due risate e un bicchiere di vino. E le rughe, perlomeno le pieghe amare legate ai brutti pensieri, spariranno.
Meglio un bel sorriso come il Suo, aperto e con le rughe, che un ghigno botulico, magari acquistato al supermercato dei sogni perduti.