{{IMG_SX}}Roma, 20 febbraio 2008 - Si va verso una riduzione del prezzo dei carburanti di 1-2 centesimi al litro: è questo l'effetto dell'intervento cui sta pensando il Governo e che sarà operativo entro fine mese. La conferma viene dal consigliere del Ministro dello Sviluppo Economico, Umberto Carpi.

 

"Stiamo lavorando, di concerto con le Finanze - ha detto - per varare il decreto attuativo entro fine mese. Il meccanismo è quello individuato dalla legge finanziaria e che interviene sulle accise". A suo giudizio, "non potrà dare nell'immediato risultati stratosferici ma - ha aggiunto - una riduzione di 1-2 centesimi al litro non è poco e ci permette di riallinearci con il resto dell'Europa".

 

Il petrolio, intanto, ha segnato un nuovo primato. Al Nymex il derivato sull'oro nero ha sfondato quota 101 dollari al barile, aggiornando il record storico a 101,27 dollari. A New York, poi, ha chiuso a a 100,6 dollari.