{{IMG_SX}}Maranello, 21 ottobre 2007 - "Dire che sono felice e' poco. Io non me l'aspettavo, pero' ci speravo e la speranza e' l'ultima a morire. Avevo detto che avremmo lottato fino all'ultima curva e l'abbiamo fatto. Grazie a loro". E' questa la gioia di Luca Cordero di Montezemolo che ha commentato al Tg1 il successo di Kimi Raikkonen nel Mondiale di Formula 1. "La vittoria - dice il presidente della Ferrari - arriva al termine di una stagione durissima. Ho conosciuto uomini straordinari, a loro dico grazie, la vittoria e' loro".

 

Impossibile non fare un cenno alla vicenda della spy story. "Penso sia stata una cosa brutta e sleale, ma guardiamo avanti, abbiamo vinto sul campo. Kimi e' un ragazzo straordinario - ha aggiunto Montezemolo - ha vinto al primo anno con noi. La squadra e' stata perfetta, grazie a Todt, grazie a tutti". "Abbiamo vinto sei volte in otto anni, la Ferrari e' la mia vita - conclude -. Spesso subiamo critiche eccessive, ma mi ha fatto piacere aver ottenuto una vittoria limpida e sofferta, negli ultimi giri Rosberg e Kubica temevo si toccassero e a quel punto avremmo perso il titolo".